Allergia, influenza o coronavirus? Il medico ha spiegato come distinguerli.

Sintomi

Il coronavirus ha infettato oltre 100 mila persone in tutto il mondo. A causa di notizie su cancellazioni di eventi pubblici, voli e precauzioni di sicurezza, le persone iniziano a preoccuparsi ogni volta che sentono un solletico in gola o tosse. La CNN ha parlato con Gregory Poland, professore presso il Mayo Clinic Research Center in Minnesota, sulle differenze tra allergie tipiche, sintomi del raffreddore comune, influenza e coronavirus.

Foto: pixabay.com

Raffreddori o allergieInfluenza o coronavirusCoronavirus
  • Occhi pieni di lacrime
  • Naso chiuso
  • starnuti
  • Calore
  • Fatica
  • Dolori muscolari
  • Tosse
  • Deterioramento
  • Respiro affannoso
  • Contesto: recente viaggio o contatto con un paziente

I sintomi possono variare caso per caso, quindi consultare sempre il medico..

Prurito agli occhi e naso che cola? Probabilmente un'allergia stagionale

"Il problema con le allergie stagionali è che compaiono sulle mucose del naso e degli occhi", afferma il dott. Poland. - Di norma, la maggior parte dei sintomi è localizzata nell'area della testa, a meno che l'allergia non si manifesti con un'eruzione cutanea. E influenza e coronavirus colpiscono altri sistemi e il tratto respiratorio inferiore. Probabilmente, la persona non avrà il raffreddore, ma ci sarà mal di gola, tosse, febbre o mancanza di respiro - e questa è un'altra diagnosi clinica. ".

Presta attenzione alla temperatura: il professore afferma che è improbabile che le allergie possano portare alla febbre. Di solito non provoca mancanza di respiro, a meno che una persona non abbia malattie come l'asma..

La Polonia spiega: se una persona ha avuto gli stessi sintomi all'incirca nello stesso periodo di anno in anno, allora molto probabilmente ha un'allergia stagionale. In questo caso, i farmaci OTC e altre precauzioni regolari lo aiuteranno a sentirsi meglio..

Che dire di influenza e coronavirus?

"Se hai un caso acuto di coronavirus o influenza, ti sentirai molto stanco e malato - e ti porterà semplicemente a letto", spiega la Polonia. "Un'allergia può causare stanchezza, ma non sarà accompagnata da un forte dolore ai muscoli o alle articolazioni.".

I sintomi del comune raffreddore e influenza polmonare di solito scompaiono da soli. Inizierai a sentirti meglio dopo il riposo e le cure adeguate dopo alcuni giorni (a meno che tu non sia una persona anziana e abbia altre malattie - altrimenti anche un lieve raffreddore può durare più a lungo).

Se una persona ha l'influenza o il coronavirus, col tempo peggiorerà - e questo è un segno sicuro che è necessario consultare un medico. "Il sospetto di coronavirus può aumentare la mancanza di respiro", afferma il professore. "La polmonite nelle persone può svilupparsi dall'influenza, che ha sintomi simili.".

Sfortunatamente, afferma la Polonia, le fasi iniziali del raffreddore, dell'influenza e del coronavirus comuni possono essere molto simili e, in alcuni casi, il coronavirus e l'influenza possono andare così bene che la persona non vedrà cambiamenti improvvisi. Ecco perché è così importante prestare attenzione al benessere, soprattutto se si è a rischio (la Polonia spiega che si tratta di anziani, persone con asma o altre malattie polmonari, malattie cardiache o diabete, nonché donne in gravidanza).

I casi di coronavirus di solito hanno un contesto specifico.
Pertanto, alla reception, il medico ti farà alcune domande: "Hai viaggiato di recente, e se sì, dove?", "Avevi qualcuno in casa o un collega di lavoro che ha viaggiato?"

Il professore afferma che se sentirsi male non era un coronavirus, ma un'influenza, ciò non significa che non tutto sia grave.

“Negli ultimi mesi, 30 milioni di americani sono stati infettati dal virus. Circa 300-500 mila casi erano così gravi che le persone dovevano essere ricoverate in ospedale e circa 30 mila di loro morirono - e tutto questo è un virus influenzale. Siamo così culturalmente insensibili da "solo l'influenza" che non lo prendiamo sul serio, nonostante i numeri "..

Sebbene il coronavirus possa avere un tasso di mortalità relativamente più alto, il professore sottolinea il fatto seguente: più persone sono infette, maggiore è la probabilità che l'infezione si diffonda ad altri. Ciò significa che anche con una differenza statistica nei tassi di mortalità, l'influenza sarà un problema più comune, molto più probabile per l'uomo..

Comune raffreddore o allergie

Condividere con gli amici

Starnuti, tosse e naso che cola: cosa facciamo quando questi sintomi si manifestano in tutta la loro bellezza? Molto spesso - iniziamo a trattare un raffreddore. E se non fosse ARI, ma allergia? Dopotutto, i sintomi delle allergie respiratorie e delle malattie respiratorie acute sono facilmente confusi, perché compaiono nella stessa area - la gola e il naso. Tuttavia, sapere come distinguere un'allergia da un raffreddore è estremamente importante. Dopotutto, questo aiuterà in tempo a cercare aiuto e ottenere un trattamento adeguato. E, naturalmente, è importante per i genitori capire come determinare la fonte approssimativa di malessere nel bambino e adottare le misure appropriate.

Possibili cause di allergie respiratorie

L'allergia, che, come sorella gemella di un raffreddore, si manifesta in una persona, può essere causata da un numero enorme di ragioni. Questo, ad esempio, polvere domestica, piante fiorite, spore di muffa, squame dell'epidermide di animali domestici e molti altri. L'ARI in questo caso è virale, batterica, fungina e mista 1, 3, 4.

Hai un'allergia o un raffreddore? Sintomi simili di malattia

Uno dei sintomi più simili è un naso che cola. In caso di allergie, si tratta di rinite allergica, che si presenta come un comune catarro, con un naso chiuso e una sensazione di "solletico", secrezione di muco e un peggioramento generale dell'olfatto. È importante ricordare che la rinite allergica si verifica non solo in primavera o in estate (durante la stagione di fioritura), ma può iniziare in qualsiasi stagione, ad esempio sotto l'influenza di allergeni della polvere domestica o particelle di pelle di animale domestico.
Il secondo camaleonte è la laringite allergica, che è molto simile a un'infiammazione a freddo della laringe o delle corde vocali. Con lui, affrontiamo anche una voce mancante, mal di gola, dolore e persino una tosse secca che “abbaia” 1.

Data la sorprendente somiglianza dei sintomi, solo un operatore sanitario può distinguere tra raffreddore e infezione respiratoria. Per fare questo, avrà bisogno non solo di informazioni sul benessere del paziente e di una storia di come si è sviluppata la malattia, ma anche della capacità di distinguere i segni, oltre a metodi di esame aggiuntivi - test di laboratorio, esame, osservazione 1, 3, 4, 5.

Segni clinici del comune raffreddore e allergie. Impara e ricorda 6

Possibili segni della malattiaAllergia respiratoriaARI
stagionalitàA seconda del tipo di agente patogeno. L'allergia ai pollini ha una stagionalità pronunciata, trasmessa da zecche, famiglia (polvere) o cibo - no.Più spesso nella stagione fredda (autunno, inverno, inizio primavera)
Sintomi di ubriachezzaRaramenteQuasi sempre
Aumento della temperaturaMolto spesso assenteQuasi sempre
Segni di danni a sistemi diversi da quelli respiratori (manifestazioni cutanee, intestinali, ecc.)SpessoRaramente
Ricaduta costante dei sintomiNo
Storia ereditariaPiù spesso gravatoRaramente gravato
Somiglianza di manifestazioni clinicheQuasi sempreRaramente
Cambiamenti negli esami del sangueLivelli di eosinofili aumentatiMolto spesso, leucocitosi (un aumento del numero di leucociti), ESR accelerato e altri segni di una malattia infettiva.
Allergodiagnosi (ad es. Test cutanei)IndicativoNessun segno
Indicatori di IgE totali e IgE specificheTipicoNo (in assenza di malattie allergiche)

Un medico può capire esattamente cosa deve affrontare una persona, in base all'efficacia della terapia farmacologica prescritta. Spesso viene prescritta una terapia non etiotropica - mirata alla causa della malattia, ma sintomatica - volta a ridurre le manifestazioni cliniche della malattia. In altre parole, gli antistaminici possono eliminare i sintomi delle malattie allergiche 1, 5, ma non l'ARI. Risciacquare le particelle del naso che causano infiammazione può essere efficace in entrambi i casi..

Come distinguere le allergie dal raffreddore in un adulto e in un bambino?

Di norma, con i primi sintomi di un raffreddore, i pazienti iniziano il trattamento. Ma dopo qualche tempo si accorgono che è inefficace. E tutto perché hanno confuso l'ARVI con le allergie. Per beneficiare del trattamento, è necessario sapere come distinguere i sintomi dell'allergia dal comune raffreddore. Questo errore si verifica quando si identifica la malattia non solo negli adulti, ma anche nei bambini.

Perché allergie e raffreddori sono simili?

Come il comune raffreddore, le allergie sono per lo più di natura stagionale. Molto spesso, la malattia inizia (o peggiora in caso di allergia) o in autunno o in primavera. A volte allergie e raffreddori possono essere allo stesso tempo. All'inizio, quando lo stato di salute cambia e il disagio nel rinofaringe appare, è particolarmente difficile riconoscere se si tratta di un'allergia o di SARS. Tuttavia, ci sono diverse funzionalità che eliminano quasi l'errore..

Con un'infezione da freddo:

  • starnuti rari ma potenti;
  • abbondante scarico dal naso - prima trasparente, poi denso e con pus;
  • oltre al comune raffreddore, compaiono altri segni di una malattia infettiva, come la febbre.
  • starnuti frequenti e superficiali;
  • scarico acquoso dal naso;
  • prurito agli occhi o al naso.

Come distinguere le allergie dai raffreddori? Se la mascella fa male - questo accade con un raffreddore - allora la domanda viene rimossa. Se starnuti, congestione nasale, naso che cola non si fermano entro 10 giorni, questa è un'allergia. La temperatura allergica non aumenta al di sopra del normale.

Conoscendo i segni dell'infiammazione infettiva, puoi facilmente capire come distinguere un'allergia dal raffreddore in un adulto. Ma i sintomi possono essere confusi con la malattia di un bambino. Ci sono funzionalità Ne discuteremo ulteriormente..

Febbre da raffreddore o da fieno?

Si ritiene che i campioni tra gli allergeni siano insetti che si trovano nella polvere domestica. Al secondo posto la "valutazione" allergica - i fiori. Anche se con l'avvento della primavera, probabilmente, il primo posto rimane ancora per la febbre da fieno e non per la polvere.

La primavera è un momento di esacerbazione di tutti i tipi di reazioni allergiche. Fiori e alberi “in polvere”: ontano, betulla e nocciola. A proposito, l'inconveniente allergico del polline colpisce di più i cittadini: le allergie sono sei volte più probabili per i residenti delle città che per gli abitanti dei villaggi. Questa caratteristica è spiegata dall'inquinamento atmosferico in città..

Nei mesi primaverili, congestione nasale, starnuti, naso che cola, mal di gola, mal di gola iniziano a dare fastidio - è un'allergia o una SARS? Quando batteri e virus "penetrano" nel corpo, rilasciando veleni e tossine, distruggono il muco protettivo. Il corpo “espelle” in modo molto astuto i parassiti: quando starnutisce, elimina il muco in eccesso insieme ai microbi. Questo neutralizza l'attacco di virus. Pertanto, starnutire fa bene allo starnuto e coloro che gli sono vicini durante uno starnuto dovrebbero fare attenzione.

Con le allergie, l'agente irritante con starnuti non andrà via.

Come sfuggire a un allergene

La febbre da fieno viene facilmente scambiata per un virus, ma un test cutaneo eseguito in una clinica eliminerà i dubbi su come distinguere le allergie dai raffreddori.

Il medico prescriverà antistaminici. Ma oltre a loro, puoi proteggere i tuoi occhi con gli occhiali e il naso con gli ombrelli. Vari spray e massaggi sui punti del naso aiutano anche a liberarsi della penetrazione dell'allergene. Alcuni concordano di iniettare.

Perché viene trattata l'allergia?

A volte un'allergia può apparire durante un raffreddore ed essere complicata da un'infiammazione infettiva. Con una reazione allergica, si verifica gonfiore della mucosa e questo rende difficile il rilascio di secrezioni. E più a lungo non viene eseguito il trattamento per allergie o raffreddori, maggiore è la probabilità di complicanze da un'infezione infiammatoria.

I seni devono essere accuratamente puliti. Se il muco si accumula, questo porterà a un'infiammazione secondaria: virus e microbi rimarranno ancora nella cavità. Pertanto, è necessario trattare le allergie in tempo. Non appena senti un naso chiuso, che è accompagnato da starnuti profusi e frequenti e appare prurito, devi consultare un medico in modo che prescriva il trattamento in modo tempestivo.

Oltre a seguire il corso di medicina, cerca di abbandonare cibi piccanti, fumo, alcol e latticini.

Perché un naso che cola bambino

La cavità nasale incontra prima virus e batteri dannosi che possono causare infiammazione. Il naso che cola, o la rinite, è causato da molti agenti virali e batterici. Di per sé, non causano grave ansia, tuttavia, come qualsiasi processo virale, possono essere gravi e accompagnati da sintomi di intossicazione..

Di norma, un corpo sano di un bambino è in grado di far fronte a un naso che cola in 7-10 giorni. Se la malattia è ritardata, vale la pena considerare che il raffreddore comune accompagna altre malattie.

Batteri o allergeni?

Le mucose nel corpo del bambino dovrebbero formare muco. Questo è un fattore antinfiammatorio protettivo. Se appare la dimissione, la causa deve essere determinata in modo tempestivo..

Le infezioni virali provocano prevalentemente muco chiaro e liquido. Con agenti batterici, si verifica ispessimento delle secrezioni e scolorimento. I genitori portano il bambino dal pediatra, che vede gonfiore delle mucose e prescrive farmaci vasocostrittori. Tuttavia, agenti non infettivi possono provocare secrezioni nasali. Ad esempio, i componenti allergici che, penetrando nella cavità nasale, nel tratto respiratorio, causeranno anche un'abbondanza di muco.

Come distinguere le allergie dai raffreddori nei bambini

L'autunno e la primavera sono il momento in cui le persone con raffreddore e con un'esacerbazione o una continuazione del decorso delle malattie allergiche iniziano a rivolgersi ai medici. A volte, non solo i genitori non sanno come distinguere un raffreddore da un bambino e i medici lo trovano difficile. Come per gli adulti, i sintomi della SARS e una reazione allergica sono simili..

Come distinguere le allergie dai raffreddori in un bambino in primavera? Il bambino annusò un dente di leone: un naso che colava, lacrimazione, tosse iniziarono. Questa è una reazione allergica atipica..

Il primo segno è un naso che cola. I genitori dovrebbero ricordare che con il raffreddore scompare per una settimana e con le allergie dura a lungo e non puoi liberartene da solo. Chiedi a tuo figlio le sensazioni. Se inizia a parlare dell'apparenza di prurito e bruciore, allora questa è la rinite allergica. Si osserva anche uno scarico trasparente dal naso e la respirazione è difficile in un sogno.

Le allergie possono verificarsi nei bambini dai due anni di età.

Come identificare un allergene

La diagnosi differenziale può essere difficile, saranno necessari studi speciali.

A volte i genitori hanno paura della procedura di esame allergologico, credendo che danneggerà il bambino. E completamente invano. Per l'analisi utilizzando diverse opzioni di test. Più spesso viene fatto un piccolo graffio superficiale sulla pelle, meno di una traccia dagli artigli di un gatto. Il bambino non sente dolore.

Gli allergeni sono posti in fiale. Si tratta di concentrati di allergeni per peli di cane, mandarino, polvere domestica, latte di vacca, ecc..

Un allergologo dopo una conversazione con i genitori prescriverà un esame per un gruppo specifico di allergeni.

A volte i genitori chiedono un esame per tutti gli allergeni presenti nella raccolta di un allergologo. Ma questo è impossibile, perché può portare a shock anafilattico e alla comparsa di una reazione a vari allergeni. Anche se è sicuro fare diversi studi sugli allergeni alla volta.

Come distinguere una tosse allergica da una contagiosa

La tosse è uno dei sintomi della SARS e delle allergie. E per capirne la natura, devi conoscere le caratteristiche della manifestazione della tosse. Se è causato da un'infezione, ci sarà una temperatura.

Se la condizione generale è invariata e non ci sono altri sintomi oltre alla tosse, una probabilità significativa è una tosse allergica.

I genitori dovrebbero informare il medico sulle possibili condizioni che potrebbero influenzare il loro benessere. Quando un medico esamina un bambino con la tosse, il medico potrebbe non sapere che ieri hai usato un nuovo detersivo. Il medico deve essere informato su quali cambiamenti si sono verificati nella vita di tuo figlio. Quindi sarà in grado di fare la diagnosi corretta..

Due cause di tosse nei bambini si verificano più spesso: da infezione e un agente allergico. Inoltre, nel 90% dei casi, la tosse appare a causa della SARS. Insieme ad esso, iniziano il naso che cola e la febbre. E prima ancora, il bambino era in contatto con un paziente infettivo, dal quale aveva ricevuto il virus.

E se si osserva solo una tosse, molto probabilmente non si tratta di un'infezione virale.

Rinite allergica durante la gravidanza

Come distinguere le allergie dai raffreddori nelle donne in gravidanza? Secondo gli stessi segni che sono descritti sopra. Ma c'è una differenza nei principi del trattamento di raffreddori e allergie. È necessario fare affidamento sul consiglio di un medico e non consentire l'automedicazione. Se il medico ha stabilito un'allergia, quindi prima di usare i farmaci, di solito suggeriscono di provare a eliminare un allergene, ad esempio il polline.

  1. I filtri nasali che vengono inseriti nel naso possono aiutare: impediscono alla mucosa nasale di contattare l'allergene..
  2. L'effetto degli allergeni viene inoltre interrotto da speciali spray che creano un film sulla mucosa.
  3. È meglio rifiutare i viaggi verso trame personali, in una foresta o in un parco in un momento in cui fioriscono le piante allergeniche.
  4. Si consiglia l'uso di un purificatore d'aria nella stanza..
  5. Se possibile, è meglio spostarsi temporaneamente in un'altra regione in cui non si verifica la fioritura..

Se queste barriere non aiutano e l'allergene entra nel corpo, provocando una reazione pronunciata, consultare un medico. Non puoi assumere farmaci vasocostrittori incontrollati che migliorano la respirazione nasale, ma non sono innocui. Una terapia innocua per una donna incinta e un bambino può essere selezionata solo da un medico. Oggi ci sono farmaci che possono aiutare, sono in grado di alleviare i sintomi fastidiosi senza influenzare la madre e il nascituro..

Neonato che cola o allergico?

I genitori devono sapere come distinguere le allergie dai raffreddori nei neonati.

Se il naso che cola non scompare per molto tempo e inizia l'eruzione cutanea, molto probabilmente è un'allergia. Il medico prescriverà il trattamento corretto, ma i genitori possono salvare il bambino dall'accumulo di muco - e con un raffreddore e con una reazione allergica.

Di solito si consiglia di gocciolare nel naso significa che diluire gli ugelli. Idratano la mucosa nasale e prevengono lo sviluppo di un naso che cola complesso. Puoi usare le gocce a base di acqua di mare. È sufficiente instillare una goccia di prodotto in ciascuna narice. Cinque minuti dopo, puoi "succhiare" un piccolo accumulo di muco di pere. Affinché la procedura abbia successo e non causi disagio al bambino, tieni delicatamente la testa del bambino con la mano: se si muove, nulla funzionerà.

Possono essere utilizzate anche gocce consentite per i neonati..

Come distinguere le allergie dai raffreddori

Dall'articolo imparerai come distinguere le allergie dai raffreddori: i principali sintomi e le caratteristiche di ciascuno di essi. Particolare attenzione è rivolta al problema nei bambini e nelle donne in gravidanza..

Allergie e raffreddori sono condizioni che spesso si verificano in modo molto simile, ma rimangono fondamentalmente diverse. Comprendere le differenze tra loro, anche solo per navigare correttamente nei metodi di trattamento e prevenzione necessari, che raffreddori e allergie non hanno molto in comune.

Dopo aver letto il contenuto di questo articolo, avrai una chiara idea delle somiglianze e delle differenze di queste malattie e puoi "fare una diagnosi" con sicurezza ai primi sintomi.

Freddo comune: sintomi comuni

Il raffreddore comune è un concetto puramente colloquiale che non ha un analogo a tutti gli effetti nella terminologia medica ufficiale. "Popolarmente" come raffreddore significa una malattia del tratto respiratorio superiore dovuta a ipotermia, accompagnata da sintomi caratteristici, come:

  • congestione e secrezione nasale (la manifestazione più comune);
  • gola infiammata;
  • tosse;
  • mal di testa;
  • malessere, debolezza;
  • febbre leggera.

In medicina, questa condizione in quasi tutti gli aspetti corrisponde alla rinite acuta non specifica..

La confusione è principalmente causata dal fatto che il meccanismo dello sviluppo del raffreddore comune è chiaramente associato all'ipotermia, come causa principale, mentre nel caso della rinite acuta non specifica o di altre malattie, l'ipotermia non è la ragione, ma solo un fattore che contribuisce all'indebolimento dei meccanismi protettivi e all'attivazione degli agenti infettivi. In questo articolo, proponiamo l'adozione dei concetti di rinite "fredda" e infettiva, infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute, ecc. per sinonimi.

La causa del "raffreddore" è un'infezione, nella stragrande maggioranza dei casi - un virus. Esistono numerosi virus diversi che possono causare i sintomi descritti. Ma il più delle volte, il ruolo dell'agente patogeno è svolto da rinovirus, coronavirus, adenovirus, virus Koksaki, ecc..

Allergia: una caratteristica della malattia

Questa malattia si distingue per l'ampiezza della sua diffusione: secondo l'OMS (Organizzazione mondiale della sanità), almeno il 40% della popolazione mondiale è ipersensibile a determinati allergeni..

Contrariamente al comune raffreddore, i patogeni infettivi non partecipano quasi mai allo sviluppo di allergie. La base delle allergie è il fenomeno dell'ipersensibilità a determinati allergeni, che sono più spesso:

  • polline di piante (una forma speciale di allergia è la febbre da fieno o "febbre da fieno");
  • polvere domestica;
  • funghi muffa;
  • prodotti alimentari (uova, cereali, latte, miele, noci, ecc.);
  • punture di insetti / punture;
  • medicinali (quasi tutti i medicinali possono causare allergie);
  • e così via.

Le allergie possono verificarsi con una varietà di sintomi. Tutti loro sono divisi in diversi gruppi a seconda della localizzazione: gastrointestinale, pelle, oftalmica, respiratoria e altri. Molti di loro sono molto simili ai raffreddori.:

  • rinite allergica - scarico liquido dal naso di un carattere mucoso, leggero e inodore;
  • bruciore e arrossamento della congiuntiva, lacrimazione;
  • eruzioni cutanee sulla pelle di diversa natura;
  • a causa di edema, irritazione e spasmo dei muscoli lisci del tratto respiratorio superiore, respiro corto, attacchi di asma, respiro sibilante, respiro rumoroso, starnuti.

Caratteristiche comuni e differenze tra raffreddori e allergie

Di solito non si verificano problemi nel distinguere un'allergia dal raffreddore in un adulto. Comune a loro sono diverse manifestazioni comuni:

  • rinite (naso che cola),
  • gola infiammata,
  • deterioramento generale,
  • starnuti o tosse.

In caso di allergie, devi provare a ricordare se potrebbe esserci contatto con l'allergene..

Spesso provocare una risposta immunitaria inadeguata può essere pulire la casa, camminare tra piante o alberi in fiore, mangiare del cibo. Di solito tutti i dubbi scompaiono con un episodio ripetuto, quando diventa evidente la relazione tra ipersensibilità e allergene.

Parametro di confrontoFreddoAllergia
La prima cosa a cui devi prestare attenzione è l'insorgenza della malattiaL'ipotermia precedente parlerà a favore del raffreddore comune
TemperaturaSpesso accompagnato da febbre.Non succede quasi mai

Successivamente, dovresti caratterizzare tutti i sintomi che compaiono, poiché hanno le loro caratteristiche, a seconda della causa. Quindi, come distinguere tra sintomi di allergie e raffreddori:

Gola infiammata

Il mal di gola è più caratteristico del processo infettivo. Innanzitutto, ciò è dovuto alla presenza nella regione del rinofaringe dell'anello linfoide protettivo di Pirogov-Valdeyer. Comprende palatine, trombe, faringee, tonsille linguali. L'anello linfoide è una delle principali barriere immunitarie del corpo..

Quando germi e virus entrano nel corpo attraverso il naso e la bocca, questa è la prima linea che devono attraversare. Allo stesso tempo, le tonsille si infiammano, a seguito di questo processo, aumenta la permeabilità vascolare, si verifica gonfiore. Allo stesso tempo, le tossine dei microrganismi entrano nei tessuti circostanti. Inizia un'ondulazione intensa, si verifica il dolore.

Con le allergie, l'edema della mucosa, che si sviluppa sullo sfondo dell'azione dell'istamina, è primario. Non esiste alcun componente microbico. A questo proposito, sebbene l'edema sia caratteristico, provoca prurito piuttosto che dolore.

Tuttavia, chi soffre di allergie spesso osserva il sudore e la raucedine delle loro voci, che si verificano, ad esempio, nel vento quando il polline entra nelle vie aeree più profondo del solito con l'aria. Con il raffreddore, la tosse sarà più pronunciata, i linfonodi possono aumentare.

Tosse

È anche il raffreddore più comune delle allergie. Con un raffreddore, inizialmente è asciutto, quindi, dopo alcuni giorni, si bagna e con le allergie l'intero periodo della malattia rimane asciutto. Per le allergie, la tosse è spesso accompagnata da prurito alla gola e alla bocca..

Rinorrea

La rinite allergica è caratterizzata da improvvisità, una chiara connessione con l'ingresso di un allergene nel tratto respiratorio superiore. L'edema si sviluppa immediatamente, appaiono abbondanti secrezioni mucose che non hanno colore e odore.

A causa della maggiore gravità dell'edema con rinite allergica, il senso dell'olfatto peggiora più che con un raffreddore e l'allergia associata alla rinite è anche caratterizzata da lacrimazione..

Con il raffreddore, il naso che cola si sviluppa gradualmente, accompagnato da febbre, mal di gola. Lo scarico è più spesso, il colore può essere verdastro, giallo-verde.

Congestione nasale

Si sviluppa spesso con allergie. Ciò accade a causa del gonfiore della mucosa, a seguito del quale aumenta di volume e crea una sensazione di congestione.

Differenze tra allergie e raffreddori nei bambini

Spesso i genitori si rivolgono a uno specialista con la domanda su come distinguere le allergie dai raffreddori in un bambino. Nei bambini, le manifestazioni di raffreddori e allergie in generale non differiscono molto da quelle degli adulti, quindi puoi essere guidato dagli stessi segni.

Di solito, l'opinione generale del bambino parla a favore delle allergie:

  • ha gli occhi rossi, spesso con lacrimazione,
  • prurito al naso,
  • naso che cola abbondante.

Con il raffreddore, il bambino è di solito letargico, rifiuta il cibo. Lo scarico nasale è giallo, a volte purulento, i cambiamenti negli occhi non sono quasi osservati.

La mancanza di manifestazioni di rinite allergica può interferire con la distinzione di un'allergia da un raffreddore in un bambino.

Quindi, se è molto raro nei bambini in età prescolare, quindi nei bambini non si verifica quasi mai. Spesso i bambini che soffrono di allergie sono irrequieti, piangono molto, si rifiutano di allattare; a volte ci sono disturbi delle feci, sputi.

Differenze tra allergie e raffreddori nelle donne in gravidanza

Quando ti chiedi come distinguere un'allergia da un raffreddore durante la gravidanza, non dovresti aspettarti segni specifici, poiché i sintomi saranno gli stessi.

Le donne in gravidanza, per la maggior parte, sono più a casa, il che significa che sono allergiche agli allergeni domestici, come polvere, cuscini di piume, peli di animali, ecc. Ne consegue che è importante che una donna incinta sia più attenta alle maggiori manifestazioni durante la pulizia o contatto con animali domestici, messa in onda in primavera.

Va notato che una donna incinta dovrebbe proteggersi allo stesso modo da raffreddori e esacerbazioni di malattie allergiche. Entrambi questi problemi influenzano negativamente il feto, specialmente nel primo trimestre..

Un'allergia può raffreddare?

L'allergia è una condizione patologica accompagnata da infiammazione e meccanismi immunitari compromessi, contro i quali il corpo diventa più vulnerabile alle infezioni e aumenta la probabilità di un raffreddore. Inoltre, e viceversa, un malato di allergia che ha un raffreddore ha molte più possibilità di soffrire un'altra esacerbazione di un'allergia con un raffreddore.

Un'altra opzione: la presenza di ipersensibilità alle sostanze disponibili come parte delle medicine per il raffreddore. Quindi, ad esempio, a volte si verificano allergie alle polveri fredde..

Nel trattamento del raffreddore sullo sfondo delle allergie, è importante non ricorrere all'aiuto di vari decotti e tinture di erbe, preparati contenenti miele, poiché, nonostante la loro origine naturale, sono potenziali allergeni.

Dovresti anche dare la preferenza alle forme più semplici di rilascio di farmaci, che contengono il minor numero possibile di dolcificanti, coloranti o aromi, che è importante ricordare quando si tratta un raffreddore in un bambino con allergie, poiché molti eccipienti vengono spesso aggiunti ai preparati dei bambini.

La scelta giusta è usare antistaminici, poiché inibiscono contemporaneamente lo sviluppo di allergie e riducono l'infiammazione, i farmaci antivirali (nei primi giorni della malattia). Esistono altri farmaci contro il raffreddore per le allergie, ad esempio: decongestionanti, steroidi topici, farmaci antinfiammatori non steroidei.

Di solito non viene eseguito un test allergenico per il raffreddore. In alcuni casi, il medico prescrive tale analisi al fine di escludere la presenza di una componente allergica nella malattia.

Il sintomo predominante di un raffreddore è forse il dolore. Che si tratti di mal di testa, negli occhi o nella gola, ossa doloranti, ecc. Voglio sdraiarmi, chiudere gli occhi nel silenzio e nell'oscurità e dormire. Il "giocatore" centrale delle allergie è il prurito. Prurito agli occhi, naso, gola, non ti consente di pensare a nient'altro.

Distinguere tra raffreddore e allergie, in linea di principio, non è molto difficile. La cosa più importante è non perdere l'aspetto di uno sullo sfondo dell'altro. È importante che non si verifichino ritardi di trattamento e benessere..

La differenza tra un'allergia e un raffreddore: come identificare e trattare correttamente

Il complesso di sintomi delle condizioni allergiche acute, in particolare quelle manifestazioni associate a un funzionamento alterato degli organi ENT, spesso assomigliano ai sintomi di raffreddore e SARS.

Inoltre, una persona allergica può a lungo (prima del primo incontro ravvicinato con un allergene) non conoscere la presenza della malattia e non pensare se l'allergia può manifestarsi come un raffreddore. Di seguito verrà discusso come distinguere le allergie dai raffreddori..

Comprensione delle definizioni

Per determinare se un raffreddore o un'allergia hanno contribuito al verificarsi di manifestazioni spiacevoli che impediscono il funzionamento del sistema respiratorio, è necessario comprendere la natura di queste malattie e sapere quali fattori determinano il loro sviluppo.

La parola "freddo" nella vita di tutti i giorni viene utilizzata per indicare un gruppo di malattie respiratorie di natura infettiva (virale). Questi disturbi sono accompagnati da infiammazione delle tonsille e della mucosa del rinofaringe. Un raffreddore inizia dopo che un virus entra nel corpo, che viene trasmesso da goccioline trasportate dall'aria dal vettore dell'infezione. Una malattia si sviluppa se l'immunità di una persona non è in grado di far fronte a questo virus..

A causa dell'esistenza di un numero molto elevato di ceppi e della loro tendenza a mutare, la presenza di immunità a determinati ceppi non significa affatto immunità al virus in linea di principio. I sintomi di un raffreddore sono tradizionalmente ipertermia, difficoltà nella respirazione nasale, naso che cola, debolezza, riduzione delle prestazioni, spesso mal di gola o tosse umida.

La condizione persiste in media circa una settimana. Per eliminare i sintomi, vengono utilizzate gocce vasocostrittive, compresse di riassorbimento, spray per orofaringe, farmaci per la riduzione della temperatura. Il paziente non ha bisogno di assumere farmaci antivirali: la nostra immunità affronta l'infezione.

Un'allergia è un'alta suscettibilità a una particolare sostanza. L'ingresso di questa sostanza (allergene) nel corpo provoca una maggiore attività del sistema immunitario, comportando sintomi, parzialmente simili al quadro clinico del raffreddore. I sintomi più comuni sono naso che cola, bassa pressione sanguigna ed eruzioni cutanee in aree aperte della pelle..

Le cause delle allergie non sono state completamente comprese fino ad ora, probabilmente le loro origini nelle caratteristiche individuali del sistema immunitario. Molto spesso, questa reazione è provocata da alcuni prodotti alimentari, acari della polvere che vivono in tappeti e mobili imbottiti, detergenti, peli di animali domestici, polline.

Caratteristiche comuni e differenze tra raffreddori e allergie negli adulti

Come scoprire quale delle patologie è stata trovata nel paziente? Considera le caratteristiche generali di allergie e raffreddori:

  • con queste patologie, tosse e naso che cola, starnuti, lacrimazione, secrezione dal naso;
  • alcune manifestazioni allergiche (ad esempio associate ad allergeni vegetali - pollini, ecc.) si fanno sentire in primavera e in autunno. La massima incidenza di ARVI cade anche in questi periodi dell'anno..

Le principali differenze tra raffreddori e allergie:

  • i primi giorni di un raffreddore sono spesso accompagnati da un aumento della temperatura, che consente di distinguerlo da malattie di natura non infettiva (l'ipertermia non si osserva con le allergie);
  • i raffreddori non sono caratterizzati da eruzioni cutanee;
  • l'allergia non è accompagnata da fenomeni febbrili e di intossicazione, dolore muscolare, dolori muscolari, riduzione delle prestazioni;
  • il raffreddore passa da solo dopo una o due settimane, gli eventi allergici scompaiono solo dopo qualche tempo dopo aver eliminato il contatto con la sostanza che ha causato la reazione.

Inoltre, ci sono una serie di differenze nella natura delle principali manifestazioni dell'interruzione degli organi ENT. Secondo loro, è possibile determinare con maggiore precisione ciò che il paziente è malato.

Rinorrea

Con entrambe le malattie, il paziente inizia a correre il naso che cola: ecco come la mucosa reagisce alla vasodilatazione. Considera le differenze tra rinite normale e allergica:

  • con allergie, il paziente starnutisce molto spesso. Ha scarso liquido di scarico dalle sue narici. A volte il prurito si verifica nel naso quando si starnutisce, o anche in uno stato calmo. Si può osservare una lacrimazione incontrollata. Anche il gonfiore della mucosa è molto pronunciato. Alcuni soggetti allergici avvertono occhiaie sotto gli occhi. Questi fenomeni possono disturbare il paziente per molto tempo, fino a quando il contatto con l'allergene cessa. Se un naso che cola si sviluppa rapidamente, non è accompagnato da ipertermia, debolezza o mal di gola e si osservano le caratteristiche elencate - questo sicuramente parla a favore di un'allergia;
  • un paziente con raffreddore starnutisce molto meno spesso, ma più intensamente. Il processo patologico in lui si sviluppa più lentamente e lo scarico dal naso ha una consistenza più spessa e spesso un colore verdastro. Sono anche possibili linfonodi ingrossati nel collo, nel mento e dietro le orecchie..

Gola infiammata

Puoi distinguere un raffreddore dalla presenza di un sintomo come un mal di gola. La sua presenza è associata all'infezione delle tonsille. In questo caso, le tonsille si gonfiano e si infiammano e il paziente avverte un dolore intenso durante la deglutizione.

Con le allergie, non ci sono tali fenomeni. Ma c'è un gonfiore della mucosa rinofaringea, che a volte è accompagnato da un prurito alla gola.

Tosse

Come capire se un'allergia o un raffreddore disturba il paziente, se in entrambi i casi appare una tosse grave? Uno studio sulla natura della tosse aiuta a distinguere i raffreddori dalle allergie..

Una tosse allergica è secca, non accompagnata da dolore alla gola. Spesso durante la tosse si può sentire sibilo. Un paziente freddo tossisce senza espettorato per i primi due o tre giorni, ma in seguito la tosse diventa umida.

Respirazione nasale laboriosa

In un paziente adulto, l'allergia della mucosa consente la differenziazione dell'allergia, causando gravi difficoltà respiratorie.

In questo caso, oltre alle gocce vasocostrittive, gli antistaminici sono anche in grado di alleviare le condizioni di una persona allergica..

Differenze tra allergie e raffreddori nei bambini

Considera come distinguere le allergie dal raffreddore in un bambino. Segni di condizioni allergiche simili a raffreddori (secrezione di muco dal naso, ecc.) Compaiono nei bambini di età superiore ai due anni..

Inoltre, più il bambino è anziano, più spesso si sentiranno i sintomi. Se il bambino si lamenta di naso che cola o congestione nasale, devi chiedergli se ha fiutato dei fiori - è del tutto possibile che questi siano sintomi di un processo allergico.

La sua presenza è anche indicata da abbondante scarico trasparente e bruciore al naso. Spesso in tali pazienti si notano arrossamento degli occhi, alcuni disturbi delle feci (nel caso di bambini di 2-5 anni), eruzioni cutanee e lacrimazione.

Come distinguere un raffreddore in presenza di naso che cola e iperemia della mucosa? Questo può essere fatto dalla presenza di segni come una reazione ipertermica, debolezza, mancanza di appetito e diminuzione dell'attività.

Lo scarico nasale sarà denso, opaco, a volte con inclusioni purulente. È molto difficile per un bambino respirare attraverso il naso in un sogno (inizia a respirare attraverso la bocca). Inoltre, il bambino si lamenterà del dolore derivante dalla deglutizione. È interessante notare che in un bambino la mancanza di respiro in un sogno è un segno di raffreddore e negli adulti questo sintomo spesso accompagna un'allergia.

Misure preventive

Al fine di prevenire il verificarsi di manifestazioni allergiche, è importante cercare di prevenire il contatto con l'allergene. Quando ciò non è possibile, gli antistaminici e i decongestionanti devono essere utilizzati nel periodo appropriato: faciliteranno notevolmente le condizioni del paziente.

Secondo la prescrizione del medico, sono possibili preparazioni di steroidi. L'uso di gocce nasali è anche accettabile per facilitare la respirazione e ridurre l'intensità delle perdite nasali..

In nessun caso dovresti usare medicinali sulle erbe (che sono spesso presi da pazienti con tosse e naso che cola) - non vi è alcuna garanzia che il paziente non sia allergico ai componenti in essi contenuti.

Tali fondi spesso peggiorano solo la condizione. La pulizia a umido deve essere eseguita regolarmente nella casa del paziente. Si consiglia inoltre di abbandonare i tappeti, poiché accumulano molta polvere. Se il paziente ha segni di complicanze, è necessario chiamare un medico.

Per prevenire lo sviluppo di raffreddori, occorre prestare attenzione a mantenere il minor contatto possibile con i portatori di virus. In questo caso, i genitori devono sapere che il rischio di sviluppare malattie di questo tipo è determinato dallo stato del sistema immunitario.

Pertanto, negli anni della scuola materna, un bambino, che ha immunità non formata, avrà inevitabilmente raffreddori e SARS più volte all'anno.

Conclusione

Con l'età, il bambino si ammalerà di meno. La sua stanza dovrebbe essere regolarmente ventilata, mentre il bambino stesso deve essere avvolto.

I pazienti con freddo hanno bisogno di bere molto liquido caldo, preferibilmente sotto forma di decotti a base di erbe (bacche di cinorrodo, camomilla, salvia). I primi giorni devi mangiare cibo facilmente digeribile. Questo allevia gli organi digestivi e reindirizza le risorse del corpo per combattere il patogeno.

La scelta del trattamento dipende dalla gravità dei sintomi. Vengono utilizzati farmaci antipiretici, anestetici antinfiammatori e locali per la gola, gocce per il naso. Se le condizioni del paziente sono aggravate da complicanze (infiammazione dei linfonodi, polmonite, ecc.), È necessario chiamare un'ambulanza o un medico a casa.

Sapendo quali sintomi possono differenziare accuratamente le allergie dai raffreddori, puoi organizzare un processo terapeutico in modo da evitare complicazioni e reazioni inattese del corpo a un effetto particolare.

Come distinguere una rinite allergica da un raffreddore?

Sintomi di rinite allergica e asma bronchiale

Olga Zhogoleva medico allergologo-immunologo, candidato alle scienze mediche, autore di un blog sulle allergie

La capacità di sospettare una rinite allergica, di distinguerla da un raffreddore e di agire in tempo utile può essere molto utile questa primavera. Il fatto è che la stagione di spolverata degli alberi è iniziata insolitamente presto: nocciola e ontano sono sbocciati invece di fine marzo e fine febbraio. Oggi la concentrazione di polline nell'aria è già in grado di provocare un attacco allergico alla febbre da fieno. Non è ancora chiaro come gli eventi si svilupperanno ulteriormente durante l'inverno e la primavera anormali. Ti ricordiamo come un naso che cola e persino l'asma bronchiale possono essere associati ad allergeni nell'aria..

Sintomi e cause della rinite allergica

La rinite allergica è una malattia in cui, a causa del contatto con un allergene, si verifica un'infiammazione allergica nella cavità nasale. Molto spesso, è causato da allergeni presenti nell'aria: acari della polvere domestica, peli di animali, polline di piante, spore di muffa.

Le allergie alimentari possono manifestarsi anche come naso che cola, congestione nasale, starnuti, ma ciò accade raramente in isolamento, senza sintomi cutanei. Di solito, un naso che cola e una congestione nasale si verificano con orticaria o gonfiore entro pochi minuti (non oltre due ore) dopo aver mangiato cibo e fanno parte di una reazione allergica generalizzata o anafilassi. 1

Molto spesso, la rinite allergica si verifica nei bambini di età superiore a 1-2 anni e negli adulti. La comparsa di rinite allergica nei bambini è possibile, ma accade molto raramente.

Quali sono i sintomi della rinite allergica?

  • Naso che cola con abbondante secrezione mucosa acquosa
  • Congestione nasale
  • Prurito nella cavità nasale
  • starnuti

Questi sintomi si verificano in presenza di un allergene. Nel caso delle allergie ai pollini, ad esempio, l'insorgenza dei sintomi coincide con la stagione di fioritura delle rispettive piante. Ad esempio, nel caso di allergie al polline di betulla nei residenti della regione centrale, i sintomi si verificano nella seconda metà di aprile e durante maggio.

Se l'allergene è vicino a una persona per molto tempo, ad esempio, nel caso di allergie agli acari della polvere domestica o ai peli di animali, i sintomi possono manifestarsi tutto l'anno.

Quando sospettare la rinite allergica?

  • Con una chiara coincidenza dell'insorgenza dei sintomi e del contatto con l'allergene e della loro scomparsa senza contatto. Ad esempio, se un naso che cola, starnuti e prurito agli occhi si verificano nell'appartamento in cui si trovano gli animali e sono assenti in altri luoghi..
  • Con stagionalità dei sintomi. Ad esempio, se un naso che cola, starnuti, tosse si verifica ogni primavera negli stessi mesi.
  • Con la durata dei sintomi. Ad esempio, se il prurito nella cavità nasale e il naso che cola o la congestione nasale si verificano dodici mesi all'anno. 2

Chi è a rischio?

  • Le persone con dermatite atopica e / o allergie alimentari in passato.
  • Persone con una storia familiare di malattie allergiche (principalmente tra genitori e fratelli).

È possibile assumere con sicurezza una malattia allergica se il miglioramento si è verificato durante l'assunzione di farmaci "antiallergici"?

Non sempre. Alcuni farmaci sono antinfiammatori universali e possono aiutare a far fronte alla rinite, indipendentemente dalla sua causa. Inoltre, l'assunzione del medicinale può coincidere con il miglioramento e non necessariamente essere la sua causa..

Come distinguere la rinite allergica dalla SARS?

Nei bambini, a differenza degli adulti, questo compito diventa difficile. Ciò è dovuto al fatto che nei bambini le infezioni si verificano molto più spesso che negli adulti, mascherando una rinite allergica. Inoltre, le allergie nei bambini possono essere di natura infettiva e più pronunciate contro l'infezione.

Esistono diversi segni distintivi delle allergie:

  • naso che cola con abbondante scarico acquoso dal naso
  • starnuti (soprattutto in lotti)
  • congestione nasale
  • prurito al naso
  • la presenza di arrossamento e prurito di entrambi gli occhi, lacrimazione

Se nell'elenco sono presenti due o più sintomi, che durano più di un'ora e vengono osservati durante la maggior parte dei giorni della settimana, ciò conferma la diagnosi di allergia. 3

Importante:

  • Se si nota solo una scarica acquosa abbondante o solo una congestione nasale - è possibile la rinite allergica, ma è necessaria la conferma con metodi di laboratorio.
  • Se l'unico sintomo è la secrezione mucosa profusa dal naso, dovresti cercare cause non allergiche.

Un segno specifico di rinite allergica è un saluto allergico (o "saluto" allergico): pulire il naso con il palmo dal basso verso l'alto per rimuovere contemporaneamente il muco e graffiare il naso.

Controllati. Tu (tuo figlio) hai il raffreddore durante il raffreddore?

  • congestione nasale su un solo lato
  • secrezione nasale solo da un lato
  • denso scarico verde o giallo
  • dolore al viso
  • sanguinamento ricorrente
  • perdita dell'olfatto

Se hai risposto sì ad almeno una di queste domande, devi escludere cause non allergiche del raffreddore comune. È importante ricordare che la rinite allergica e non allergica può essere combinata..

In che modo sono correlati la rinite allergica e l'asma?

L'intero tratto respiratorio dal naso stesso alle sezioni finali dei polmoni è un singolo sistema o un singolo tratto respiratorio. L'infiammazione allergica nel tempo può accumularsi e diffondersi attraverso il tratto respiratorio. Ecco perché con il naturale sviluppo del processo allergico, la rinite allergica è un fattore di rischio per lo sviluppo dell'asma bronchiale. 4

L'asma bronchiale è una malattia accompagnata da un'eccessiva sensibilità (ipersensibilità) dei bronchi.

I bronchi sono tubi respiratori attraverso i quali l'aria entra negli alveoli - le vescicole respiratorie, dove avviene lo scambio di gas - infatti, respirando. Nella parete dei bronchi c'è uno strato muscolare, con l'aiuto del quale è regolato il loro lume, e la mucosa. Con l'asma bronchiale, lo strato muscolare dei bronchi si riduce in risposta a diversi stimoli, si verifica il broncospasmo.

Ad esempio, nel caso di un'allergia al polline di betulla, quando viene inalato a causa di una catena di reazioni, i bronchi possono contrarsi e difficoltà respiratorie, respiro sibilante, respiro corto, tosse parossistica - sintomi di asma bronchiale.


Bronchi con asma

Con un'infiammazione cronica prolungata, i bronchi possono iniziare a rispondere con uno spasmo (contrazione della membrana muscolare) in risposta a stimoli non specifici: attività fisica, odori pungenti, aria fredda, risate e pianto.

Una caratteristica del broncospasmo è la sua reversibilità sullo sfondo della terapia farmacologica (per inalazione di farmaci broncodilatatori), a volte può passare da sola. Con un corso prolungato del processo infiammatorio, può verificarsi un rimodellamento dei bronchi - una ristrutturazione della loro parete, a causa della quale i cambiamenti nel funzionamento dei bronchi diventano più stabili e la terapia farmacologica è meno efficace. 5

Asma bronchiale: cause e sintomi

Il broncospasmo è sempre allergico? Nell'infanzia, a causa della particolare struttura dei bronchi, il broncospasmo può far parte del normale decorso delle infezioni virali respiratorie acute, specialmente nei bambini di età inferiore ai due anni. Come determinare quanto è probabile il rischio di sviluppare l'asma bronchiale in un bambino se ha un broncospasmo?

  • Se i broncospasmi si verificano solo sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, il bambino non ha un'allergia concomitante, la dermatite atopica non è stata osservata in passato, la famiglia non ha atopica, il rischio di sviluppare l'asma bronchiale in un bambino è basso.
  • Se il broncospasmo si verifica non solo sullo sfondo della SARS, ma anche al di fuori dell'infezione, esiste una chiara connessione tra l'azione dell'allergene e lo sviluppo dei sintomi, queste sono possibili manifestazioni dell'asma bronchiale atopico.
  • Se i broncospasmi si verificano solo sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, ma il bambino ha avuto dermatite atopica o allergie in famiglia, è molto importante esaminare gli allergeni respiratori e osservare lo sviluppo dei sintomi: un bambino del genere è a rischio. 6

Cosa predispone all'asma bronchiale? 7

  • storia familiare di allergie / asma (nel 90% degli asmatici, uno o entrambi i genitori hanno malattie allergiche)
  • genere maschile
  • allattamento o allattamento per meno di tre mesi
  • fumare durante la gravidanza e il contatto diretto del bambino con il fumo di tabacco
  • la presenza di dermatite atopica, rinite allergica in un bambino
  • esposizione precoce a fattori ambientali avversi
  • tosse convulsa trasferita o polmonite

Quali sono le manifestazioni dell'asma nei bambini?

  • dispnea
  • tosse parossistica
  • sonno agitato, apnea (arresto respiratorio in un sogno)
  • tosse prolungata dopo l'infezione
  • fatica
  • diminuzione dell'attività fisica

Importante: i sintomi dovrebbero essere ripetuti..

Come confermare la diagnosi di asma?

L'asma bronchiale è una diagnosi clinica. Ciò significa che il medico si basa su quali sintomi ha una persona e in quali circostanze..

Nei pazienti adulti e nei bambini di età superiore ai cinque anni, uno strumento diagnostico aggiuntivo è un test speciale: una valutazione della funzione della respirazione esterna o della spirometria. Usando questo test, il medico determina la velocità del passaggio dell'aria attraverso i bronchi durante l'espirazione due volte: nello stato iniziale e dopo l'inalazione di un broncodilatatore.

Se una persona ha un'ostruzione bronchiale reversibile (un segno specifico di asma), cioè i bronchi si restringono a causa della contrazione della loro membrana muscolare, la spirometria mostrerà che dopo l'inalazione di un broncodilatatore, la velocità del passaggio dell'aria attraverso i bronchi aumenterà in modo significativo. In questo caso, il test con il medicinale è considerato positivo, il che conferma la diagnosi di asma bronchiale..

Importante: un test positivo conferma, ma un test negativo non esclude l'asma bronchiale. I bambini di età inferiore ai cinque anni non hanno un test funzionale specifico, pertanto la diagnosi viene effettuata in base alla totalità dei segni clinici.

Perché è importante stabilire una diagnosi? È stato sviluppato un trattamento efficace per l'asma bronchiale, che consente di ottenere il controllo e persino la remissione. Prima viene rilevata la malattia, prima viene avviato il trattamento, più efficace sarà e minore sarà la quantità di terapia richiesta.

Spasmo dei bronchi, insufficienza respiratoria è una condizione pericolosa per la salute, quindi è importante prevenirne il verificarsi. Ecco perché i medici di tutto il mondo prestano così tanta attenzione alla diagnosi precoce dell'asma..

Con tre episodi di ostruzione bronchiale entro dodici mesi, il medico sospetta l'asma bronchiale e seleziona un trattamento speciale in modo che non si ripresentino.

Anche se l'ostruzione bronchiale si verifica solo sullo sfondo di infezioni virali respiratorie acute, si raccomanda di condurre una terapia di base per almeno tre mesi. Gli studi dimostrano che anche con l'ostruzione virale può svilupparsi il rimodellamento dei bronchi, quindi è estremamente importante iniziare il trattamento antinfiammatorio in tempo.

1 Muraro A. et al. Linee guida per allergia alimentare e anafilassi EAACI. Allergy 2014, 69, 590-601
2 Scadding G.K. Linee guida BSACI per la diagnosi e la gestione della rinite allergica e non allergica (Revised Edition 2017; Prima edizione 2007). Clin Exp Allergy. 2017; 47 (7): 856-889.
3 Wallace DV, Dykewicz MS, Bernstein DI, et al. La diagnosi e la gestione della rinite: un parametro di pratica aggiornato [la correzione pubblicata appare in J Allergy Clin Immunol. 2008; 122 (6): 1237]. J Allergy Clin Immunol. 2008; 122 (2) (suppl): S1-S84
4 Gibson P.R., Shepherd S.J. Visione personale: cibo per lo stile di pensiero occidentale e suscettibilità alla malattia di Crohn. L'ipotesi FODMAP. - Aliment Pharmacol Ther. - 2005, 21 (12), 1399.
5 Papadopulos N. Infezioni virali nel rimodellamento delle vie aeree www.eaaci.org
6 Belgrave D.C. et al. Profili dello sviluppo di eczema, respiro sibilante e rinite: due studi di coorte sulla nascita basati sulla popolazione. PLoS Med. 2014; 11 (10): e1001748.
7 Global Initiative For Ashma 2019 www.ginasthma.org

Per domande di carattere medico, assicurati di consultare prima il medico.