Storia medica di eczema cronico

Animali

Data della supervisione: 16 settembre 2003.

1. Cognome, nome, patronimico - Golubev Konstantin Alexandrovich.

2. Genere, età, stato civile - coniugato.

3. Luogo di residenza - Tver, ul.Skvortsova-Stepanova, d.16, apt.38.

4. Professione - incantatore (cittadino anziano).

5. Data e ora di ricezione - 24 luglio 2003.

6. Diagnosi all'ammissione - eczema.

7. Diagnosi clinica - eczema microbico.

8. Malattie e complicanze concomitanti - bronchite cronica, angina pectoris cronica, osteocondrosi cronica, osteomielite cronica.

Reclami all'ammissione

Il paziente si lamentava del ricevimento di grandi eruzioni cutanee di colore rosso-cianotico nell'area del piede sinistro, che poi si diffondevano al piede destro. Successivamente, le eruzioni si diffondono alle parti inferiori della gamba sinistra e destra. In questo caso, da sensazioni oggettive, il paziente nota prurito e bruciore nell'area delle eruzioni cutanee. Quando si pettinavano le lesioni, si notava un pianto abbondante. A volte nei luoghi di calcolo apparivano focolai di suppurazione, che furono successivamente coperti con croste purulente. Quando le gambe sono stressate, si nota dolore a causa di piccole crepe (0,8-1,2 cm) nelle aree interessate della pelle..

Per natura, prurito e bruciore sono costanti, di media intensità; dolore solo con la tensione delle gambe (camminare, cambiare posizione nel letto), moderato.

Si considera malata dal 20 febbraio 2003, quando ha iniziato a notare eruzioni cutanee sulla pelle delle gambe dei piedi e delle parti inferiori della gamba sinistra e destra. Il motivo è associato all'aumento della sudorazione dei piedi nelle scarpe invernali. Quindi si è rivolto all'OKVD, dove ha subito un ciclo di trattamento. Nell'aprile 2003, la malattia è peggiorata di nuovo e un secondo ciclo di trattamento è stato prescritto in OKVD. Dopo il trattamento, il paziente nota un significativo miglioramento della salute. Dei farmaci usati durante il trattamento, rilascia prednisone, magnesio solfato, tiosolfato di sodio.

L'ultima ricaduta della malattia il 20 luglio 2003, il paziente si associa a fare un bagno caldo, dopo di che compaiono di nuovo eruzioni agli arti inferiori. Ha chiesto nuovamente il trattamento a OKVD.

La presenza di malattie simili nei parenti nega.

Il paziente è nato il 24 giugno 1937 nel distretto di Kalinin nella regione di Kalinin. In famiglia - il quarto figlio. Le condizioni materiali corrispondevano a quel momento. In età prescolare lo sviluppo fisico e mentale non è rimasto indietro rispetto ai coetanei. Ho studiato bene a scuola.

Dopo aver prestato servizio nell'esercito, ha lavorato come incantatore in un'officina presso una fabbrica di escavatori per 19 anni. Dei rischi professionali, note: alte temperature in officina, sporco, polvere. Il lavoro è stato accompagnato da una costante tensione nervosa..

Le malattie ereditarie e una storia gravata in famiglia sono assenti. Di malattie concomitanti, bronchite cronica, angina pectoris cronica, osteocondrosi cronica, osteomielite cronica.

Le condizioni materiali, domestiche, abitative e sanitarie sono soddisfacenti. Vive con sua moglie in un comodo appartamento di una stanza. Cibo soddisfacente.

Durante l'infanzia, aveva tonsillite, SARS, varicella. Non ci sono state operazioni.

Delle cattive abitudini si notano il fumo e il consumo moderato. Non ci sono reazioni allergiche ai farmaci.

Qual è il vero eczema negli adulti e nei bambini e come diagnosticare

E l'eczema stenico è un'infiammazione allergica della pelle, che spesso si trasforma in una forma cronica con ricadute costanti.

Storia medica

L'anamnesi procede come segue:

  1. aree ben definite della pelle si arrossano, si gonfiano e si ricoprono di un'eruzione vescicolare sotto forma di piccole vescicole raggruppate, che tuttavia non si fondono;
  2. poi compaiono papule sierose - elevazioni sterili sopra la pelle, che dopo un po 'esplodono con il rilascio di fluido sieroso (questi sono i cosiddetti pozzi eczematosi, formati nel sito di erosione puntuale); mentre sulla pelle rimangono bagnati, ricoperti di croste, sotto le quali la pelle viene gradualmente ripristinata, ma in una forma alterata.
Fasi del decorso della malattia

La malattia più spesso inizia sulle mani, sulla superficie delle mani, sul viso (la foto mostra i sintomi più tipici dell'eczema) e poi si diffonde in altre parti del corpo. È caratteristico che la localizzazione delle lesioni sia simmetrica, in forma solitaria sono estremamente rare.

Un'altra caratteristica della malattia è la presenza simultanea di eruzioni cutanee sulla pelle, caratteristica dei diversi stadi dell'eczema.

In questo caso, il prurito può essere così grave da causare insonnia e un disturbo del sistema nervoso..

Nella maggior parte dei casi, la malattia è soggetta a un decorso cronico, quindi con il passare del tempo la pelle diventa più densa nelle aree interessate, diventa di un colore rossastro-bluastro con un modello di pelle pronunciato e si sfalda fortemente, che è chiaramente visibile nella foto.

Peeling sulle dita

Non ci sono limiti di età e genere per la malattia con vero eczema - si verifica sia nei bambini che negli adulti. In medicina, si registra un'incidenza massima di circa 40 anni.

Eziologia e patogenesi

L'eziologia e la patogenesi, così come alcune altre varietà di eczema, non sono completamente comprese. Le cause della malattia sono di natura multifattoriale e sono divise dai medici in interne (endogene) ed esterne (esogene).

Endogeni comprendono una predisposizione genetica, disturbi nel funzionamento di sistemi del sistema immunitario, nervoso, endocrino, digestivo, ecc. E lo stress e gli shock nervosi sono considerati uno dei principali fattori scatenanti dell'insorgenza e della ricaduta della malattia.

Il ruolo principale tra i fattori esogeni è svolto dalle allergie. Le cause più comuni di allergie sono pollini vegetali, prodotti chimici domestici e cosmetici, medicine, prodotti di piume, gioielli e accessori contenenti metalli come cromo, nichel, rame, ecc..

I medici non escludono il fattore infettivo e allergico che si verifica sullo sfondo delle malattie infettive croniche del paziente.

Classificazione e varietà

La classificazione del vero eczema si basa sull'alternanza degli stadi caratteristici dell'esacerbazione e degli stadi di remissione osservati da molti anni. In generale, durante la malattia, si distinguono tre fasi: acuta (recidiva), subacuta e cronica.

La fase acuta è caratterizzata da eruzioni polimorfiche, cioè la presenza simultanea di vari elementi morfologici: noduli e vescicole e pozzi eczematosi (sierosi) e croste e aree di peeling attivo della pitiriasi.

Forma acuta della malattia

A causa della presenza di pozzi eczematosi e del costante graffio di pruriti chiazze di pelle, può penetrare un'infezione microbica o fungina che causa malattie pustolose, il che complica il trattamento del vero eczema.

La fase subacuta è meno attiva rispetto all'acuta, ma con la presenza degli stessi elementi polimorfici. È vero, l'iperemia e il pianto sono meno pronunciati e il prurito non è così forte..

Quando il vero eczema diventa cronico, la lichenificazione diventa il suo segno caratteristico, cioè un forte ispessimento della pelle con uno schema più pronunciato e spesso una violazione della pigmentazione delle lesioni.

Diagnostica

Per sviluppare una tattica terapeutica adeguata, è necessaria una diagnosi differenziale con malattie come dermatite allergica, disidrosi e neurodermite diffusa.

In una certa misura, la diagnosi è facilitata dalla sintomatologia specifica: per altri tipi di malattie eczematose, le fasi della comparsa di vescicole, papule, pianto, ecc. Si susseguono una dopo l'altra, qui sono tutte simultaneamente presenti.

Pertanto, per la diagnosi, non è nemmeno possibile esaminare la biopsia (cellule ottenute dall'area interessata della pelle).

Poiché i fattori interni svolgono un ruolo importante nello sviluppo del vero eczema, vengono prescritti esami del sangue e delle urine generali e, se necessario, consultazione di specialisti ristretti nelle malattie rilevate (endocrinologo, gastroenterologo, immunologo, neurologo, ecc.).

Spesso puoi sentire la domanda: sono arruolati nell'esercito con vero eczema? Se la malattia è di natura cronica, ma con remissione stabile, allora possono essere portati nell'esercito, anche se con alcune limitazioni in termini di attività fisica, ma possono anche essere commissati fino alla fine della loro vita di servizio.

Se la malattia è in una fase acuta, viene fornito un ritardo di sei mesi e dopo questo periodo viene trattenuta una commissione.

Con il vero eczema, che provoca frequenti recidive acute, specialmente se si è aggiunta un'infezione, non saranno accettate nell'esercito.

Ma per questo, è necessario molto prima della chiamata, non appena è apparso l'eczema, per iniziare il suo trattamento con un dermatologo, in modo che tutto fosse registrato nella storia medica.

Storia medica di eczema cronico

ACCADEMIA MEDICA DELLO STATO DI IVANOVA

DIPARTIMENTO DI PELLE E MALATTIE VENERALI

Capo dipartimento: Professore associato E. D. Golovinov

Docente: Assistente G.D.Suchkova

Diagnosi: eczema microbico comune, stadio subacuto;

presumibilmente onicomicosi dei piedi.

Curatore: Studente del 7 ° gruppo del III corso della facoltà di medicina generale

Tempo di cura: 17-24 / IV 1997.

Data di consegna della cartella clinica: 12 / V 1997 (puntuale)

I. PARTE DEL PASSAPORTO

Stato civile: sposato.

Professione e luogo di lavoro: pensionato.

Indirizzo di residenza: Ivanovo

Data di ricezione: 11 aprile 1997.

Denunce di eruzioni cutanee sulla pelle della parte posteriore del piede destro, terzo inferiore

parte inferiore della gamba destra, superficie anteriore della parte inferiore della gamba sinistra, così come su

la parte posteriore di entrambe le mani. Le eruzioni cutanee sono accompagnate da un prurito di vari-

intensità. Inoltre, il paziente è disturbato dall'ingiallimento e dall'uncinetto-

unghie dei piedi.

Il paziente non presenta reclami generali.

III. ANAMNESIS MORBI

Il paziente si considera malato dal gennaio 1997. Secondo il dolore-

Naturalmente, il processo è iniziato con la comparsa di un focus sul rossore sulla pelle.-

la del piede destro, accompagnata da forte prurito. Allora vieni-

piccole eruzioni papulo-vescicolari (simili a quelle

al momento della cura), dopo l'apertura che si è formata-

erosione generale. In futuro, il paziente nota la diffusione di-

cessazione sulla pelle della parte inferiore della gamba destra con formazione di marrone-rosso

croste. Durante lo sviluppo della malattia, il paziente è stato disturbato da-

interpretazione dei sogni associata a forte prurito delle aree colpite, nonché

debolezza e malessere.

Il paziente collega lo sviluppo della malattia con i graffi del mese pruriginoso-

quello, dopo di che, a suo avviso, tutto quanto sopra

segni e sintomi. Non posso nominare un motivo specifico.

Il paziente non ha intrapreso l'automedicazione. Quando il primo-

La malattia della baia e un senso di ansia si sono rivolti alla clinica

N 11 a un dermatologo che ha diagnosticato "ec micotica-

zema nella fase acuta 'e prescritto il seguente trattamento (dalle parole

paziente): gluconato di calcio, difenidramina, unguento "Lorinden S", distretto federale degli Urali.

Il trattamento non ha dato un miglioramento significativo. Anche a breve

prima del ricovero, si è verificata un'esacerbazione del processo con l'avvento di

eruzioni secondarie sul dorso di entrambe le mani e sulla superficie frontale

parte inferiore della gamba sinistra, dopo di che il paziente è stato inviato a Ivanovo

OKVD per ulteriore trattamento. Secondo il paziente, recidiva-

è andato come risultato della terapia irrazionale dei fuochi primari.

Il paziente non era al trattamento termale. Cutaneo-

nega il dolore nei parenti. In ospedale è entrato OKVD

11 / IV 97g. Fino al momento della supervisione, è stato effettuato il seguente trattamento:

unguento di zinco, soluzione di tiosolfato di sodio al 10% per via endovenosa, cet-

rin 1 compressa di notte, desametasone 3 mg al mattino. terapisti-

Le attività sono state svolte efficacemente con un miglioramento significativo.-

risoluzione delle condizioni del paziente e risoluzione del processo infiammatorio-

IV. ANAMNESIS VITAE

Il paziente è nato in una famiglia che lavora, primo figlio. Cresciuto e sviluppato

secondo l'età. Durante l'infanzia, ha sofferto di morbillo ARVI. Exuda-

diatesi attiva, epatite virale, tubercolosi, malattie a trasmissione sessuale-

Sposato, ha due figli: figlio e figlia.

Vive in un appartamento confortevole. Condizioni abitative-

con cibo soddisfacente e regolare. Tempo libero

spende in un complotto personale o riposa a casa. Non fumo,

consuma moderate quantità di alcol.

Istruzione primaria (4 classi). Dall'età di 14 anni ha lavorato come addetto stampa

in una fabbrica di abbigliamento, poi un caricatore in una fabbrica artificiale

suole. Ho lasciato il lavoro un anno fa.

Pericoli sul lavoro, situazioni stressanti sul lavoro e all'interno

la famiglia non celebra.

Ha sofferto delle seguenti malattie: ARVI, bronchite, scabbia, trauma

occhio sinistro seguito dalla rimozione nel 1951.

Le reazioni allergiche a casa e i parenti non sono annotate.

L'eredità non è gravata. Malattie della pelle relative-

Cove nega. Di altre malattie dei parenti,-

figlio e infarto miocardico.

V. STATUS PRAESENS

1. Condizioni generali del paziente.

Le condizioni generali del paziente sono soddisfacenti, si sente bene-

collo. L'espressione è significativa. La coscienza è chiara. Posizione ak-

tivny. Il comportamento è comune. Il discorso non è rotto. Altezza - 176 cm.

Peso - 69 kg. Il fisico secondo il tipo normostenico, proporzionale-

nazionale. Non ci sono cambiamenti patologici nella testa e nel viso. Tempe-

carreggiata del corpo 36.6.

2. Proprietà generali della pelle.

Aree apparentemente sane della pelle di colore rosa, numero-

scongelato, moderatamente umido ed elastico, il motivo non è rinforzato, sangue-

fornitura sufficiente. La pelle è calda.

Il grasso sottocutaneo è moderatamente sviluppato, distribuito equamente-

numerato. Lo spessore della pelle si piega sulla superficie antero-laterale

addome 1,5 cm La consistenza è elastica. Turgore dei tessuti molli-

feriti. Nessuna pastilità e nessun gonfiore.

I follicoli della pelle non sono cambiati. Si notano segni individuali di pigmento.

nevi. Nessun elemento patologico.

I capelli sono folti, castano chiaro con capelli grigi, morbidi, elastici. Capelli

per tipo maschile. Le unghie sulle mani della forma corretta, rosa

colori con una lucentezza naturale. Non ci sono deformazioni o ispessimenti.

Le mucose visibili sono rosa pallido, pulite, umide.

Dermografismo rosa, periodo latente - 10 s., Esplicito - circa 2

min., localizzato, non sale al di sopra del livello della pelle. Muscolo-

riflesso della linea sottile localizzato, manifestato come "oche"-

skin "nel locale con un oggetto freddo, dura 5 s.

Tattile, dolore, sensibilità alla temperatura salvata,

3. La condizione dei linfonodi.

Aumento visibile della selezione occipitale, dietro l'orecchio, sottomandibolare-

dorsale, posteriore e anteriore cervicale, sopra e succlavia, toro-

linfa calcarea, ascellare, ulnare, inguinale e poplitea-

Non ci sono nodi. Nodi cervicali, ascellari e inguinali anteriori

palpazione indolore, elastica, mobile, dimensioni -

fino a 1 cm. I restanti gruppi di nodi non sono palpabili.

4. Sistema muscoloscheletrico.

Lo sviluppo dei muscoli del tronco e degli arti è buono. Gruppo con lo stesso nome-

I muscoli pie sono sviluppati simmetricamente. Nessuna atrofia muscolare o ipertrofia.

Il tono dei flessori e degli estensori delle estremità è preservato. Parez e

nessuna paralisi. Forza muscolare espressa, dolore con

Scheletro osseo proporzionale, sviluppato simmetricamente, teloslo-

la vita è giusta. Dolore alla palpazione dello sterno, tromba-

non ci sono ossa, colonna vertebrale.

La configurazione dei giunti non è cambiata. Nessun gonfiore, nessun gonfiore.

Non c'è dolore alla palpazione delle articolazioni. Volume attivo e passa-

movimenti articolari nelle articolazioni conservati.

5. Sistema respiratorio.

La forma del naso non viene modificata, la laringe non è deformata. Respiro

il naso è libero, non c'è scarico. Raucedine e nessuna afonia.

Respirazione ritmica, frequenza respiratoria - 18 / min., Dy-

Khania addominale. Torace cilindrico, simmetrico-

Alla palpazione, il torace è elastico, indolore; Holo-

Il gufo che trema è debole, vengono eseguite sezioni simmetriche dei polmoni

Con percussioni comparative su aree simmetriche dei polmoni

si sente un chiaro suono polmonare.

Dati topografici di percussione polmonare:

¦ Linee ¦ Polmone destro ¦ Polmone sinistro ¦

¦ L'altezza delle cime ¦ ¦ ¦

¦ luce davanti ¦ 3 cm sopra la clavicola ¦ 3 cm sopra la clavicola ¦

¦ nella parte posteriore ¦ a sinistra della C 4VII 0 ¦ a sinistra della C 4VII 0 4 0 ¦

¦ Larghezza campo chiave ¦ 5 cm ¦ 5 cm ¦

¦ Bordo inferiore dei polmoni: ¦ ¦ ¦

¦ Linea dello sterno ¦ V costola ¦ --------- ¦

¦ Linea del Midclavicular ¦ VI rib ¦ --------- ¦

¦ Linea ascellare anteriore ¦ VII nervatura ¦ VII nervatura ¦

¦ Linea ascellare media ¦ VIII costola ¦ VIII costola ¦

¦ Linea ascellare posteriore ¦ nervatura IX ¦ nervatura IX ¦

¦ Pala ¦ X costola ¦ X costola ¦

¦ Linea quasi vertebrale ¦ Ot.Th. 4XI 0 ¦ Ot.Th 4XI 0 4 0¦

Escursione del bordo del polmone lungo la linea ascellare media - 6 cm.

Durante l'auscultazione in punti simmetrici, si sente una vescicola-

respirazione la broncofonia non è chiaramente udita; respirazione laterale-

non è stato trovato alcun rumore reale.

6. Sistema cardiovascolare.

Impulso di riempimento e tensione sufficienti, sincrono, ritmico-

NY. Frequenza cardiaca 76 battiti / min. Pressione sanguigna 130/80

mmHg. I rigonfiamenti nel cuore e le grandi navi non lo sono

L'impulso apicale è localizzato nello spazio intercostale V, larghezza - 2 cm,

non resistente. Un impulso cardiaco non viene rilevato. Epigastrio

l'ondulazione non è stata osservata.

I limiti dell'ottusità cardiaca relativa:

Destra - 1,5 cm verso l'esterno dal bordo destro dello sterno nella IV inter-

Sinistra - 1 cm verso l'interno dalla linea Medoclavicis sinistra in V

Superiore - III costola 1 cm a sinistra della linea Parasternalis sinistra.

I confini dell'ottusità cardiaca assoluta:

Destro - margine sinistro dello sterno.

Sinistra - 1,5 cm verso l'interno dalla linea Medicolavicularis sinistra in V

Superiore - IV spazio intercostale 1 cm a sinistra della linea di Parasternalis si-

Il diametro del fascio vascolare - 6 cm nell'II spazio intercostale.

Il diametro del cuore - 12 cm.

Ad ogni punto di auscultazione si sentono 2 toni. Il tono è migliore

sentito all'apice, II - alla base. Il cuore suona il ritmo-

silenziato. Enfasi, rumore patologico, razze-

nessuna divisione e biforcazione dei toni.

7. Apparato digerente.

L'appetito è soddisfacente. Masticare, deglutire e passaggio-

l'esofago alimentare non è rotto. Eruttazione, bruciore di stomaco, nausea,

nessun vomito. La sedia non è cambiata.

Faringe, tonsille, faringe invariate. La forma dell'addome è rotonda..

La peristalsi non è rotta. L'addome è coinvolto nell'atto di respirare. Come-

Con le percussioni della parete addominale anteriore, si sente il timpano-

suono di segnale, nella regione del fegato e della milza - suono femorale. A

palpazione indicativa superficiale - lo stomaco è morbido, calmo-

sì, indolore. Sintomi di irritazione peritoneale-

NY. La tensione muscolare della parete addominale anteriore non è stata rilevata. Diaz-

nessun muscolo addominale del retto pelvico. L'anello ombelicale non è espanso. Di-

tumori superficiali ed ernie non sono palpabili.

Risultati della palpazione a scorrimento profondo:

- colon sigmoideo - palpabile sotto forma di un cilindro con un diametro di 2

cm, indolore, spostato; la superficie è piatta, liscia;

consistenza elastica; non fa le fusa.

- cieco - palpabile sotto forma di un cavo con un diametro di 2,5 cm,

indolore, spostato; la superficie è piatta, liscia; consis-

tendenza elastica; non fa le fusa.

- colon trasverso - palpato sotto forma di un cilindro di-

ameter 3 cm, indolore, spostabile; superficie piana,

liscio; consistenza elastica; brontolio.

- due punti ascendenti e discendenti - palpati nella forma

Cilindro diametro 2,5 cm, indolore, spostabile; in cima-

liscio, liscio; consistenza elastica; non brontolio.

- maggiore curvatura dello stomaco - palpabile sotto forma di un cuscino di 3 cm

sopra l'ombelico, indolore; la superficie è piatta, liscia; contro-

elasticità; sensazione di scivolare via dal dado.

Il bordo superiore del fegato coincide con il bordo inferiore della gamba destra-

chi, quello inferiore passa lungo l'arco costiero destro. Dimensioni del fegato

secondo Kurlov: 10, 9, 8 cm. Il bordo inferiore del fegato è palpato di 0,5

vedi sotto l'arco costale, elastico, affilato, indolore. Di-

la superficie è piatta, liscia.

La cistifellea non è palpabile. Bolla Sintomo Negativo-

NY. La milza non è palpabile. Percussione: dimensione longitudinale -

8 cm, trasversale - 4 cm.

Soffi peristaltici auscultatori.

8. Organi genito-urinari.

Dolore e disagio negli organi della minzione, parte bassa della schiena,

perineo, nessun pube. La minzione non è difficile. di-

Zuria, nessuna minzione notturna. Colorazione delle urine non modificata.

Nessun gonfiore Nessun dolore con la pressione sulla parte bassa della schiena.

I reni non sono palpabili. Il sintomo di Pasternatsky è negativo con

entrambe le parti. La vescica è indolore.

9. Sistema endocrino.

La sudorazione non è migliorata, gli arti tremanti no. Capelli

la copertina è distribuita uniformemente. Palpazione della tiroide

sintomi oculari non ingrossati, indolori della tireotossicosi

Non ci sono anomalie nel fisico e nella deposizione di grasso.

10. Il sistema nervoso e gli organi sensoriali.

La memoria, il sonno non sono disturbati. L'atteggiamento nei confronti della malattia è adeguato. Naru-

non c'è gusto o odore. Manca l'occhio sinistro. Paziente di-

vizia l'udito e la perdita della vista con un occhio sano.

Il nistagmo non lo è. La reazione degli alunni alla convergenza e alla sistemazione-

rilevante. Riflessi tendinei vivi, riferimento patologico-

niente lessici, niente cloni. I sintomi meningei sono negativi.

Sensibilità superficiale e profonda salvata.

VI. STATUS LOCALIS

Il processo è comune, asimmetrico. Eruzioni cutanee con schisi-

vai a caso sulla superficie della pelle interessata.

Le eruzioni cutanee sono polimorfiche. Sulla pelle vengono rilevati come primari

elementi morfologici - macchie vascolari, sieropapoli, micro-

vescicole, pustole singole e secondarie - punteggiate-

erosione, croste sierose-purulente ed emorragiche, punti caldi-

Il polimorfismo è falso. Il tipo di infiammazione è subacuto. Vysypnye ele-

i poliziotti sono localizzati sulla pelle della parte posteriore del piede destro, terzo inferiore della destra-

tibia ululante, superficie anteriore della tibia sinistra, sul retro-

le superfici di entrambi i pennelli.

_Individuare:. eritematoso, grande, rosso vivo, nettamente otg-

ferito, di forma irregolare, scompare con dioscopia e apparire-

_Papules :. essudativo, miliare (non più del grano di miglio),

arrotondato, chiaramente delineato, rosso, elevato-

sopra il livello della pelle, consistenza densa, con tendenza a

_Microvesicles :. giallo pallido, forma arrotondata, dimensioni

fino a 1,5 mm, chiaramente delimitato, che sale sopra il livello della pelle;

pneumatici flaccidi, vescicole con contenuto sieroso-purulento, con

la pressione si apre facilmente con la formazione di erosione puntuale.

_Pustules :. non follicolare, singolo, 0,3-0,5 cm di dimensione, essere-

giallo-chiaro, chiaramente delimitato, che sale al di sopra del livello-

pelle opaca, emisferica; superficie ruvida con-

la consistenza è densa. Pneumatici Pustules flaccidi, facili da aprire-

siamo. Contenuti purulenti.

Erosione:. punto, piangente, derivante dall'apertura di una ve-

zigolo, pustole, al posto delle papule quando si pettina la pelle. Modulo no-

corretto, colore dal rosa pallido al giallo pallido. Erosione

tendono a fondersi con la formazione di focaccine smerlate con

_Corks :. sieroso-purulento ed emorragico, formato durante

essiccazione dell'essudato e dopo aver pettinato le aree pruriginose-

Signora, giallo chiaro e rosso-marrone. Incontra così-

croste sottili sottili e più grosse e avvizzite.

La totalità degli elementi morfologici primari e secondari

crea un'immagine del processo patologico sotto forma di un grande festone-

i centri continui, nettamente delimitati, piangenti senza intercalari

pelle sana incline alla crescita periferica. Pittura per-

più pronunciato sulla pelle della parte inferiore della gamba e del piede destro e-

Equivale a rassodare la pelle e rafforzare il modello di pelle - se-

Oltre alle eruzioni elencate, proiezioni sotto forma di piccole,

pelle traballante, pustole singole attorno alla parte principale

Oltre alle caratteristiche eruzioni cutanee eczematose, il paziente ha riscontrato-

cambiamenti che caratterizzano il presunto concomitante-

malattia - onicomicosi, vale a dire danni alle unghie

dita di entrambi i piedi: le unghie sono di colore giallo-grigio, opache, sgretolate-

Sì; oltre a desquamazione della pelle delle suole e pieghe interdigitali

suole, aree di ipercheratosi.

VII. DATI DEL LABORATORIO E ALTRI METODI DI RICERCA

1. Esame del sangue generale da 12 / IV 97g.

Emoglobina - 132 g / l

Globuli bianchi - 3,6 g / l

Conclusione: leucopenia, monocitopenia.

2. Esame del sangue per RW da 12 / IV 97g.

3. Analisi delle urine da 12 / IV 97g.

Peso specifico - 1013

Cellule epiteliali piatte - 2-4 nel campo visivo

Globuli bianchi - 0-2 nel campo visivo

Conclusione: nessuna patologia.

4. Recinto di materiale patologico sui funghi.

Conclusione: spore fungine sulle lamine ungueali e interdigitali-

non sono state trovate lacune.

VIII. DIAGNOSI PRELIMINARE

Basato su reclami dei pazienti, anamnesi, osservazione obiettiva-

ricerca, laboratorio e altri metodi di ricerca possono

fare una diagnosi preliminare: eczema microbico; Prepo-

onicomicosi dei piedi.

IX. DIAGNOSI DIFFERENZIALE

Al paziente è stata data una diagnosi preliminare di "eczema microbico".

Questa malattia è necessaria per una diagnosi definitiva.-

Posso differenziare entrambi all'interno dell'unità nosologica, per esempio-

misure, con eczema micotico e con una malattia simile-

gruppo goy - dermatosi allergica.

L'eczema microbico presenta numerosi sintomi caratteristici

_ eczema micotico. In entrambi i casi, morfologicamente primario-

i miei elementi sono papule essudative, microvescicola,

compaiono eritema e successivamente croste sierose ed emorragiche,

erosione piangente (sintomo di secrezione di pozzi eczematosi).

I contorni nitidi e smerlati dei fuochi sono anche caratteristici, a causa di-

distacco nye dell'epidermide sotto forma di frangia. C'è sempre un buco-

infiltrazione della pelle della moglie con lichenizzazione. Per entrambe le forme di eczema

il processo patologico asimmetrico è caratteristico (specialmente in

inizio) con localizzazione predominante su gambe e piedi.

La lamentela principale è prurito..

Allo stesso tempo, il paziente ha segni che non sono caratteristici di Myco-

eczema eczema: la presenza di conflitti e pustole sotto forma di screening per-

l'area interessata e la periferia, nonché la mancanza di sensibilizzazione-

storia di funghi (prima dell'inizio dell'infiammazione-

ni), confermato dai dati di laboratorio.

Segni caratteristici dell'eczema micotico e assenti

il paziente sta sviluppando il processo sullo sfondo dei focolai esistenti

micosi con formazione di sensibilizzazione ai funghi e rilevazione-

combustione di funghi nel materiale prelevato per lo studio dai colpiti

luoghi, sulla base dei quali fanno la diagnosi finale.

Inoltre, l'eczema microbico dovrebbe essere differenziato da allergico

Nella dermatite allergica, un disturbo caratteristico è il prurito e

il processo stesso può iniziare in modo asimmetrico, il che è simile

con i dati ottenuti da una conversazione con il paziente e dal suo esame. Ma

inoltre, questo paziente ha segni che non sono caratteristici

per dermatite. Questo è il polimorfismo delle eruzioni cutanee, una tendenza al peri-

crescita sferica, diffusione, proiezioni, con un vantaggio-

localizzazione su gambe e piedi, prolungata, "cappuccio-

"Rizic" decorso della malattia.

D'altra parte, ci sono una serie di caratteristiche distintive-

dermatite, ma assente nel paziente, vale a dire: monomorfo-

eruzioni vescicolari eritematose, fuoriuscita rapida e rapida-

il processo con localizzazione nel sito di contatto con l'allergene

(principalmente sulle mani), dopo la cui conclusione

il processo sta rapidamente scomparendo.

X. DIAGNOSI CLINICA E SOSTANZAZIONI

I principali reclami sono presentati dal paziente riguardo alle eruzioni cutanee.

la parte posteriore del piede destro, il terzo inferiore della gamba destra inferiore, anteriore sopra-

la parte inferiore della gamba sinistra e la superficie posteriore di entrambe le mani,-

prurito e danni alle unghie dei piedi.

Dalla storia e dalla conversazione con il paziente, un motivo specifico per-

malattie, nonché possibili fattori predisponenti da identificare

fallito. Pertanto, possiamo ipotizzare l'introduzione della flora microbica-

a causa di danni meccanici alla pelle, o

la presenza di focolai cronici di piodermite dopo la scabbia,

a seguito del quale si sviluppò un processo eczematoso, il principale riconosciuto-

ki che sono stati rivelati durante un esame obiettivo del paziente.

Lo stadio della malattia di base è definito come subacuto

come durante la supervisione ha rivelato una diminuzione dei fenomeni infiammatori,

grave infiltrazione cutanea con lichenizzazione, che è tipica per

la fine del periodo acuto, nonché una diminuzione dell'intensità del prurito.

È difficile fare una diagnosi accurata di una malattia concomitante.

come in uno studio di laboratorio del fungo sulle unghie

e non è stato rilevato nelle pieghe interdigitali.

Pertanto, al paziente può essere data una diagnosi clinica:

eczema microbico comune nella fase subacuta; Prepo-

onicomicosi dei piedi.

Xi. ETIOLOGIA E PATOGENESI

L'importanza principale nell'eziologia e nella patogenesi della malattia è attribuita-

sistema nervoso, disturbi endocrini e metabolici,-

fattori fektsionno-allergici, onere genetico e

deficienza immunitaria. L'importanza di vari endogeni ed exo-

le influenze genetiche sono controverse e poiché agiscono tutte

relazioni molto complesse, gli ecologi considerano gli ecologi-

malattia multifattoriale. Il ruolo principale in

la patogenesi dell'eczema dà cambiamenti immunitari. Immunità debole

in presenza di agenti infettivi si manifesta-

antigeni cronici e batterici con formazione di cronici

infiammazione ricorrente nell'epidermide e nel derma. Alla luce del moderno-

cambiamenti nella relazione tra il sistema immunitario e-

lo stato del sistema nervoso centrale, i processi vegetovascolari dovrebbero

riconoscere che il processo patogenetico della formazione dell'eczema

include un complesso di non concorrenza ma complementare

neuro-immuno-vegeto-distonico, infettivo-allergico e

meccanismi metabolici. Eczema a base genica-

predisposizione tossica, a seconda della presenza in cromo-

gene del pesce gatto della risposta immunitaria, crea i presupposti per l'erede-

niya lei nelle generazioni successive. Nella formazione dello stesso microbico

Il ruolo principale dell'eczema è la sensibilizzazione ai microrganismi,

la cui fonte sono lesioni infettive croniche

pelle, ad esempio micosi del piede, candidosi, streptoderma o ocra-

infezione focale di altri organi.

Quando si raccoglie un'anamnesi in un paziente supervisionato, l'identificazione non è riuscita

predisponendo neuroendocrino, infettivo e allergico,

disturbi ereditari e immunologici. Ma c'è una storia di

malattie della scabbia, la cui complicazione più comune è-

c'è la piodermite, il cui focus cronico potrebbe essere la base

per lo sviluppo dell'eczema microbico.

Inoltre, l'infezione avrebbe potuto essere una possibile causa.-

zione da parte dei pazienti stessi con danni meccanici alla pelle,

ad esempio quando si pettina.

Con questa malattia si notano spongia focale e paraker-

tossina nell'epidermide e infiltrazione di cellule perivascolari-

derma papillare.

Lo spongi è un edema intercellulare dello strato appuntito

con l'accumulo di essudato sieroso, che diffonde l'epitelio-

cellule ial e allunga i ponti extracellulari. Progressiro-

Il processo è accompagnato dalla rottura di singoli ponti e

la formazione di microvescicole che si aprono rapidamente con l'immagine-

il richiamo del punto che piange l'erosione. Così formato

sintomo di "pozzi sierosi".

La parakeratosi è una violazione del processo di cheratinizzazione, a causa di-

granulare, eleidina e po-

strato e sulla superficie dello strato di punta-

cellule cheratinizzate insufficienti.

Rappresenta l'infiltrazione cellulare del derma papillare-

accumulo di infiltrati linfoistiocitici cellulari in-

strato succoso. Clinicamente, questo si manifesta con la formazione di papule.

XIII. TRATTAMENTO DI UN PAZIENTE SUPERVISIONATO (con elementi di UIRS)

Modalità paziente - Generale.

Nell'ospedale OKVD, al paziente è stato prescritto il seguente trattamento:

droghe generali - tiosolfato di sodio, cetrina, dexame-

Tazon; terapia locale - pomata di zinco.

Con questa malattia, come terapia patogenetica,-

uso di desensibilizzanti e antinfiammatori

1. Tiosolfato di sodio (Natrii thiosulfas).

Il tiosolfato di sodio ha proprietà anti-tossiche, anti-infiammatorie-

effetto forte e desensibilizzante. Quando si applica questo

la medicina diminuisce la risposta del corpo all'istamina,

il cui rilascio dai mastociti è ridotto. Riduce anche-

permeabilità dei capillari, lo sviluppo dell'edema è prevenuto

tessuti, il corso delle reazioni allergiche è facilitato. Oltretutto,

il farmaco influenza lo stadio del processo infiammatorio - si riduce

fenomeni infiammatori, accelera il decorso dell'infiammazione

processo e sua risoluzione.

Rp. Sol. Natrii thiosulfatis 30% - 10 ml

D.t.d. N.6 in ampullis.

S. Iniettare lentamente 5 ml per via endovenosa.

2. Cetrin (Cetrin).

Cetrine è un antistaminico desensibilizzante

significa, mostra proprietà sedative e ipnotiche. Meccanismo

l'azione è quella di bloccare i recettori H-0 dell'istamina.

Rp. Cetrini - 0.01

D.t.d. N.20 in tabuletti.

S. 1 compressa di notte.

3. Desametasone (Dexamethasonum).

Il farmaco del gruppo glucocorticoide, il derivato del fluoro del prednisolone.

Ha un forte effetto antinfiammatorio e antiallergico

azione. Sopprime tutte le fasi dell'infiammazione, stabilizzando le membrane

e inibendo il rilascio di enzimi proteolitici, inibendo i mediatori

infiammazione, riduzione dell'infiammazione - edema, iperemia e

essudazione. Inoltre, il farmaco limita la sintesi e il rilascio di-

denia delle interleuchine, prevenendo lo sviluppo di autoallergici

Rp. Dexamethasoni - 0.0005

D.t.d. N.10 in tabuletti.

S. 2 compresse al mattino dopo i pasti.

Per la terapia esterna, viene prescritto un unguento allo zinco. Questo modulo con-

corrisponde alla natura del processo: infiammazione subacuta, accompagnata da-

a causa di iperemia congestizia, infiltrazione, parakeratosi.

L'unguento è indifferente, contiene ossido di zinco. È contrario-

effetto infiammatorio, essiccante e disinfettante. primo-

svanisce con eczema subacuto e cronico.

Il meccanismo d'azione dell'unguento è di aumentare la circolazione sanguigna

riducendo il trasferimento di calore e riscaldando la pelle, il che contribuisce a

risolvere l'infiltrato. Sotto lo strato di unguento, si verifica l'accumulo

umidità, che contribuisce ad allentare lo strato corneo dell'epidermide e

penetrazione più profonda delle droghe. Oltretutto-

vai, la base di unguento ammorbidisce le squame e le bucce, contribuisce al loro

rimozione insieme ai microrganismi presenti in essi.

Rp.: Zinci oxydi - 3.0

Il trattamento generale ed esterno del processo eczematoso è prescritto in-

individualmente prendendo in considerazione fattori mentali endogeni ed esogeni

al centro dello sviluppo della malattia. Metodi di patogenetica non specifica-

La terapia è diversa. Questi sono principalmente antistaminici

preparati - diazolina, suprastin, fencarol, diprazina, tavegil,

peritolo, architettonico, bicorfin in combinazione con gluconato di calcio,

pantotenato di calcio, difenidramina. Alcuni di questi farmaci hanno

anche effetto sedativo.

Rp. Dragee Diasolini 0.1 N.20

D.S. 1 compressa 2 volte al giorno dopo i pasti.

Rp. Tab. Suprastini 0.025 N.20

D.S. 1 compressa 3 volte al giorno dopo i pasti.

Con la sindrome edematosa grave, vengono utilizzati i diuretici.

Mezzi efficaci di disidratazione e disintossicazione

le azioni sono emodesi e polibiolina, che hanno anche

effetto antinfiammatorio e desensibilizzante. Con l'obiettivo di

effetti immunomodulatori, si raccomanda di prescrivere decaris,

metiluracile, taktivin, timolina, nucleonato di sodio, pirogeno.

Rp. Levamizoli - 0,05

D.t.d. N.10 in tabuletti.

S. 1 compressa 2 volte al giorno.

Gli antibiotici sono usati per trattare l'eczema microbico (tenendo conto

sensibilità della microflora) e farmaci sulfamidici in

complesso con immunomodulatori. Diuciphone particolarmente indicato 4

ml di soluzione al 5% per via intramuscolare a giorni alterni, 12 iniezioni. specifiche-

immunoterapia immunologica staphi per pazienti con eczema microbico-

Tossoide locale, gamma globulina antistaphylococcal,

vaccino stafilococcico. In presenza di sintomi varicosi-

Ulcere trofiche Lex, si consiglia di utilizzare la xantina n-

cotinate, parmidin, trental, diprofen. Antibiotici e immunomode-

Lyator deve essere combinato con antistaminici e desensibilizzazione-

farmaci per prevenire complicanze allergiche-

Rp. Parmidini - 0,25

D.t.d. N.15 in tabuletti.

S. 1 compressa 3 volte al giorno.

In caso di persistente eczema grave può essere utilizzato in

per 2-3 settimane, prednisone (o un altro glucocorticoide), su-

Chinaya con 15-25 mg / giorno. e riducendo la dose di 1 / 3-1 / 4 compresse. Uno-

dovrebbero essere prescritti orotato di potassio e gluconato di calcio o

Rp. Tab. Prednisoloni 0.005 N.20

D.S. 1 compressa 3 volte al giorno.

Rp. Sol. Calcii gluconatis 10% - 10 ml

D.t.d. N.10 in ampullis.

S. 5-10 ml per via intramuscolare.

Nel trattamento dell'eczema nei bambini, vengono utilizzati tutti i precedenti.

fondi, ma a causa del fatto che di solito hanno un disbatto-

riosi e fermentopatia, sono mostrati bifido-batterina, bificolo,

bactisubtil, colibacterin. Se necessario, puoi usare

batteriofago colico-proteico e stafilococcico.

Il trattamento esterno è prescritto in base alla natura dell'infiammazione.-

processo di colata. Nell'infiammazione acuta vengono utilizzate lozioni.

e medicazioni essiccanti all'umidità con proprietà antinfiammatorie, antibatteriche-

Rial, soluzioni astringenti in una piccola concentrazione a

non vi è stato alcun effetto irritante, sul principio di "bagnato - bagnato"-

sciame "e" non infastidiscono gli irritati. "Per lozioni applicare

Liquido di Burov (1-2 cucchiai per bicchiere d'acqua), soluzione al 2%

acido borico, soluzione di tannino allo 0,25%, soluzione di tetra di sodio al 3%-

borato, soluzione di solfato di zinco allo 0,25%, soluzione di amidopirina 1-2%.

Rp. Liquoris Burovi - 100 ml

D.S. Per lozioni. Prima dell'uso, diluire 2 cucchiai

cucchiai in un bicchiere d'acqua.

Si sconsiglia ai bambini di prescrivere lozioni.,

contenente resorcinolo o acido borico, a causa del pericolo della loro corrente-

sic azione durante l'assorbimento attraverso l'erosione. Bene riduci

gonfiore e iperemia, contribuiscono all'epitelizzazione dell'erosione della lozione

da un decotto di tè, piantaggine, radice di marshmallow, camomilla, farfara-

hee. Quando viene principalmente utilizzato il processo microbico-

soluzioni microbiche - soluzione al 2-5% di resorcinolo, soluzione allo 0,05-0,5%

lattato di etacridina, soluzione allo 0,02% di furatsilina, soluzione allo 0,01-0,1%

permanganato di potassio, soluzione al 10-15% di dimeossido. Nel mezzo

applicando lozioni, i fuochi vengono spenti con una soluzione allo 0,5-2% di nitrato-

costole, fucorcina, verde brillante al 2% e sma-

Si chiamano olio vegetale o di zinco. Le lozioni vengono utilizzate fino al

Rp. Sol. Resorcini 2% - 100 ml

D.S. Per lozioni.

Dopo aver rimosso i fenomeni di infiammazione acuta, eliminando le squame e

le croste applicano paste e unguenti.

Le paste non vengono applicate alle aree piangenti, al cuoio capelluto e

altre superfici della pelle con l'attaccatura dei capelli. Sono inoltre non ammissibili-

opportunamente prescritto per pelli secche, infiltrazioni gravi e

sotto l'impacco. Molto spesso con l'eczema si usa il 2-5% di boro-

ma-naftalano, 3% ittiolo, 5-10% naftalano, 3-5-10%

Pasta ASD-ittiolo-naftalano con aggiunta di 2-5% di anestezina e 1%

Rp.: Acidi borici - 1.0

Pastae Zinci - 30.0

Con eczema subacuto e soprattutto cronico, vengono utilizzati unguenti. A

i pazienti con eccessiva sensibilità cutanea usano indiffe-

pomate per il noleggio - zinco, glicerina, naftalano. Senza-

Tvii fenomeni di ipersensibilità applicano unguenti, contenuto-

zolfo vivente, ittiolo (2-5-10%), catrame, ASD (5-10%) e

2-5-10% di boro-naftalano, 1-3% di indometacina, 5% di carofileno-

Urlo. Si consiglia di aggiungere sostanze antipruriginose - 0,5-1%

mentolo, 2-5% anestezina, 1-2% difenidramina. Con grave secchezza-

Tee nell'unguento iniettato una soluzione di retinolo in olio, girasole, persi-

olio sottoprodotto. Preparati glucocorticoidi usati come

unguenti, creme, sospensioni (0,5% prednisolone, 1-2,5% idro-

cortisone, sinaflan, sinalar, depersolone) hanno un pronunciato-

effetto antinfiammatorio e antiprurito. Con un microbo-

l'eczema utilizza unguenti glucocorticoidi con antibiotici

o disinfettanti: Sinalar N, Locacorten N,

"Lorinden S", "Oxycort", "Hyoxyson", "Geocorton" e altri.

Rp.: Ung. Prednisoloni 0,5%

(Ung. Flucinari) __

Lanolini aa 10.0

Ol. Helianthi __

Aq. destill. aa 10 ml

Rp.: Ichthyoli - 5.0

Vaselini aa 25.0

D.S. Esterno (unguento di ittiolo al 10%).

Rp. Ung. "Lorinden C" 25.0

Nelle forme croniche di eczema durante il periodo di subsidenza dell'infiammazione

i fenomeni usano la radiazione ultravioletta (sub-eritema e poi dosi di eritema

dopo 1-2 giorni, per un corso di 10-15 sessioni). Anche raccomandato-

noforesi di unguenti, ossigenoterapia. Nelle aree di grave lichenosi-

tioni nominano applicazioni di ozokerite, paraffina, fango terapeutico

10-20 procedure per corso. In alcuni casi, altri sono efficaci.

metodi: fisioterapia riflessa (indiretta), dia indiretto-

termografia, agopuntura, terapia laser.

Xiv. CORSO DI MALATTIA (DIARIO DI MONITORAGGIO)

Frequenza respiratoria - 18 / min

Temperatura corporea - 36.6

2. Interrogazioni ripetute ed esami clinici ripetuti sono dolorosi-

Denunce di lieve prurito. Le condizioni generali sono soddisfacenti. Non-

grande pianto sulla tibia sinistra, dinamica positiva della riproduzione-

processo di colata sulla parte inferiore della gamba e del piede destro: la formazione di multipli-

croste e loro riduzione. Dipartimenti fisiologici in

- Dieta: latte e verdura con restrizione fluida-

carboidrati riscaldati e sale.

- Sol. Natrii thiosulfati 30% 5 ml per via endovenosa.

- Cetrini 1 compressa di notte.

- Dexamethasoni 2 compresse al mattino.

- pomata di zinco sui fuochi 2 volte.

Frequenza respiratoria - 16 / min

Temperatura corporea - 36.4

2. Interrogazioni ripetute ed esami clinici ripetuti sono dolorosi-

Denunce di lieve prurito. Le condizioni generali sono soddisfacenti. Di-

la fine della tibia sinistra progredisce, accompagnata da una debole derisione-

nutazione. La somministrazione fisiologica è normale.

- Dieta: latte e verdura con restrizione fluida-

carboidrati riscaldati e sale.

- Sol. Natrii thiosulfati 30% 5 ml per via endovenosa.

- Cetrini 1 compressa di notte.

- Dexamethasoni 2 compresse al mattino.

- pomata di zinco sui fuochi 2 volte.

Frequenza respiratoria - 18 / min

Temperatura corporea - 36.4

2. Interrogazioni ripetute ed esami clinici ripetuti sono dolorosi-

Nessuna lamentela. Le condizioni generali sono soddisfacenti. Prurito,

il pianto è passato. Eruzioni cutanee alle estremità invariate. Fizio-

gli elementi logici sono normali.

- Dieta: latte e verdura con restrizione fluida-

carboidrati riscaldati e sale.

- Sol. Natrii thiosulfati 30% 5 ml per via endovenosa.

- Cetrini 1 compressa di notte.

- Dexamethasoni 2 compresse al mattino.

- pomata di zinco sui fuochi 2 volte.

XV. PREVISIONE ED ESAME DEL LAVORO

Previsioni per la vita, la disabilità e la riabilitazione nel processo

Recupero propizio. Si raccomanda al paziente di osservare

dieta quotidiana a base di latte e verdura a basso contenuto di liquidi,

carboidrati e sale facilmente digeribili, regole di igiene personale, piombo

stile di vita sano, evitare lesioni alla pelle, scrematura

infezione. Per prevenire la ricaduta, evitare conf-

di situazioni di emergenza, sovraccarico neuropsichico.

Per la rapida risoluzione del processo patologico, è necessario

aderire al trattamento e dopo il suo completamento

è necessario mettere il paziente sul conto del dispensario e condurre

osservazione dovuta al possibile sviluppo di recidive.

XVI. PREVENZIONE DELLE MALATTIE

Al fine di prevenire l'eczema microbico, il paziente ha bisogno-

prendere la routine quotidiana, le regole dell'igiene personale; latte in stick-

diete fluide a base vegetale di facile digeribilità

carboidrati e sale, cibi piccanti, bevande alcoliche, con te-

ricco di vitamine.

È necessario evitare lesioni alla pelle e sistemi in conflitto.-

tasse scolastiche, sovraccarico neuropsichico, che può-

vivere come sfondo per lo sviluppo della malattia e le sue esacerbazioni in caso di

Durante la remissione, si raccomanda il trattamento spa.

Il medico deve eseguire tutte le misure possibili

per prevenire lo sviluppo di eczema a causa di irrazionale

trattamento dei focolai di infezione cronica con danni alla pelle-

Il paziente deve essere sottoposto a registrazione e sistematica del dispensario-

x, 67 anni è in ospedale-

dall'Istituto di ricerca OKVD di Ivanovo dall'11 aprile 1997 in merito-

eczema microbico ferito, stadio subacuto; sospetto di loro-

Al momento della supervisione, il paziente si è lamentato di eruzioni cutanee-

la parte posteriore del piede destro, terzo inferiore della gamba destra inferiore, anteriore-

la superficie della parte inferiore della gamba sinistra, nonché sul retro di entrambe le mani. Eruzione cutanea

accompagnato da prurito di varia intensità. Anche dolore-

L'ingiallimento e lo sgretolamento delle unghie dei piedi lo infastidivano. Reclami generali

il carattere del paziente non ha mostrato.

Un esame obiettivo della pelle della parte posteriore del piede destro, inferiore

un terzo della parte inferiore della gamba destra, superficie anteriore della parte inferiore della gamba sinistra, su

le superfici vascolari di entrambe le mani sono risultate vascolari

macchie, sieropapole, microvescicole, pustole singole, punta

erosione piangente, croste sierose-purulente ed emorragiche, focolai

lichenification. Proiezioni sotto forma di piccoli-

lacerazione di macchie di pelle, pustole isolate attorno all'ocra principale-

Oltre alle caratteristiche eruzioni cutanee eczematose, il paziente aveva circa-

viene rivelata la sconfitta delle lamine ungueali delle dita di entrambi i piedi: unghie

giallo-grigio, opaco, fatiscente; nonché peeling della pelle

suole e pieghe interdigitali nelle suole, sezioni di ipercherato-

Sono stati condotti i seguenti studi: analisi del sangue generale (zak-

radiazione: leucopenia, monocitopenia), analisi generale delle urine (-

lettura: senza patologia), esame del sangue per RW (il risultato è negativo-

solido), la raccolta di materiale patologico per i funghi (conclusione:

spore di funghi sulle unghie e nello spazio interdigitale-

kah non trovato).

Nell'ospedale OKVD, al paziente è stato prescritto il seguente trattamento:

preparazioni generali - soluzione di tiosolfato di sodio al 30% 5 ml

per via endovenosa, cetrin 1 compressa di notte, desametasone 2

pillole al mattino; la terapia locale è unguento allo zinco. Ri trattamento-

indossato senza complicazioni.

Come risultato del trattamento, è stato notato un miglioramento: il prurito è scomparso,

pianto, eruzioni cutanee coperte di croste, che sono ridotte.

1. Per prendersi cura della pelle e prevenirne il danno.

2. Aderire a una dieta a base di latte e verdure con restrizioni

liquidi, carboidrati e sali facilmente digeribili.

3. Osservare la routine quotidiana, condurre uno stile di vita sano.

4. Evitare situazioni stressanti..

5. Osservazione regolare del dispensario.

6. Trattamento spa.

XVIII. ELENCO DELLA LETTERATURA USATA

* Vladimirov V.V., Zudin B.I. Pelle e malattie a trasmissione sessuale.

Atlante - M.: Medicina, 1980, - 288s.

* Golovinov E.D., Pereverzev Yu.M. Storia educativa in

clinica di pelle e malattie a trasmissione sessuale: metodologico-

stivali per studenti, stagisti, subordinatori e clinici

residenti - Ivanovo, 1992, 32 s.

* Grigoriev P.S. Libro di testo sulle malattie della pelle - Medgiz, 1933, - 518 s..

* Diagnosi differenziale delle malattie della pelle. Guida per

Medici / Ed. B.A. Berenbein, A.A.Studnitsyna.- M.: Medicina-

* Karuna B.I. Eczema.-- Kiev, 1989, - 283 s..

* Pelle e malattie sessualmente trasmissibili. Una guida per i medici in 4

T.- T.2 / Ed. Yu.K. Skripkina.- M.: Medicine, 1995, - 544 s..

* Terapie complete per pazienti con eczema. Re metodico-

commenti.-- Kharkov, 1972, 112 s.

* Kurbat N.M., Stankevich P.B. Guida per il medico prescrittore.-

Minsk: Higher School, 1996, - 495 s.

* Medicinali. Manuale / Ed. M.A. Klyueva.- M.:

Agenzia Book House Locus, Gomel: Agenzia "RID", 1995,-

* Mashkovsky M.D. Medicinali Ed. 8 °, rev. e

aggiuntivo.- M.: Medicina, 1977, v. I, II.

* Pereverzev Yu.M. Istopatolotia della pelle e elementi morfologici-

sei un'eruzione cutanea.: Insegnare aiuto per se stessi-

formazione degli studenti per lezioni pratiche - Ivano-

* Workshop di dermatovenerologia: libro di testo / L.D. Tischen-

Co., G.K. Gagaev, A.V. Metelsky, O.V. Alita.- M.: Casa editrice

* Skripkin Yu.K. Pelle e malattie a trasmissione sessuale - M.: Medicina-

* Tumarkin B.M. et al. Nozioni di base sulla terapia esterna in dermatovenere-

Logic / B.M. Tumarkin, K.P. Venediktova, Yu.M. Pereverzev, E.D. Go-

Lovinov.- Ivanovo, 1982, - 38 s.

* Shchutsky I.V. Patogenesi e trattamento dell'eczema.- Kiev, 1974, - 247 s..