Trattamento di allergia alle erbe

Animali

La celidonia è uno dei mezzi più efficaci nella medicina alternativa che viene utilizzata per curare le malattie della pelle, ma l'ignoranza di tutte le sue proprietà porta all'avvelenamento da celidonia. Viene spesso usato come antidolorifico, oltre che per curare malattie dell'apparato digerente, organi genitali femminili, orecchio, malattie del naso, con problemi alla gola, alla cavità orale e disturbi del sistema nervoso. Tuttavia, è tossico e può causare avvelenamento..

Celidonia è cosa?

La celidonia (popolarmente conosciuta come facocero) è una pianta erbacea della famiglia del papavero, con uno stelo diffuso, uniforme e in grado di crescere fino a un metro di altezza. Ha un'infiorescenza giallastra e ritagli verdastri brillanti. Questa è una pianta estiva - inizia a fiorire dalle vacanze di maggio fino alla fine di agosto. La sua caratteristica distintiva è il succo d'arancia, che viene rilasciato in caso di danni meccanici. Il facocero è piuttosto senza pretese, può adattarsi a qualsiasi ambiente e cresce rapidamente, ma il territorio principale comodo per il suo habitat è recinzioni, siepi e strade.

In medicina, viene prodotta un'enorme varietà di forme di facocero (erba secca, olio, unguento, infuso, succo, ecc.), Tuttavia, alcuni cercano di raccogliere questa erba da soli, il che è altamente sconsigliato e può causare conseguenze indesiderate e negative per il corpo..

Questo strumento ha una composizione chimica abbastanza ricca, che può influire sia positivamente sul corpo che negativamente (se usato in modo improprio).

Considera i componenti più basilari di questa erba:

  • alcaloidi - sostanze naturali organiche che contengono azoto e sono caratterizzate da un'elevata attività vegetale; in piccole quantità, hanno un effetto molto positivo sul corpo, ma se overdose, possono diventare un veleno pericoloso;
  • oli essenziali - hanno proprietà antinfiammatorie, antimicrobiche e antispasmodiche;
  • saponine: hanno un effetto diuretico e sedativo;
  • ammine - aiutano a ridurre la pressione sanguigna;
  • flavonoidi - hanno proprietà antiallergiche, antivirali e antitumorali;
  • acidi organici - prendono parte al metabolismo dei materiali;
  • vitamine - rafforzano l'immunità.

Celidonia velenosa o no?

Certo, la celidonia ha sostanze sane, ma dovrebbe essere usata con cura. A causa dei componenti che ne compongono la struttura e dell'uso improprio, è possibile incontrare sostanze tossiche che danneggiano la salute. La più grande percentuale della concentrazione di sostanze tossiche si trova nelle sezioni radice e staminali della pianta. I seguenti composti sono i più tossici per il corpo umano:

  • spartein: complica significativamente la respirazione, contribuisce a una catastrofica diminuzione della pressione;
  • helidonin: interrompe la circolazione e il sistema nervoso centrale, riduce la sensibilità delle terminazioni nervose;
  • heleritrin: provoca ustioni alla mucosa e all'epidermide;
  • sanguinarina - una sostanza narcotica che provoca convulsioni;
  • protopin: una sostanza psicotropa che riduce l'attività cerebrale;
  • omochelilidonina: riduce la sensibilità generale di tutti i recettori vitali.

A causa del mancato rispetto delle istruzioni del medico o delle regole per l'uso del prodotto, la possibilità di avvelenamento con qualsiasi componente della composizione chimica del facocero aumenta in modo significativo e può portare a intossicazione, complicazioni o persino alla morte.

Allergia alla celidonia

Spesso il corpo umano si trova ad affrontare un problema come una reazione allergica a molti fattori diversi. Questa può essere un'allergia alla fioritura, al polline, alla lana e così via. Se sei allergico alla celidonia, questo sarà accompagnato dai seguenti fattori, non molto piacevoli:

  • nausea;
  • vertigini;
  • debolezza e letargia;
  • insonnia;
  • sete;
  • eruzione cutanea;
  • rigonfiamento.

Se noti almeno il minimo segno di una reazione allergica, dovresti consultare immediatamente un medico. Il fatto è che la percentuale di sostanze tossiche che compongono la celidonia nei prodotti farmaceutici venduti nelle farmacie è insignificante e non può in alcun modo influire su un corpo umano sano. E le allergie, al contrario, possono indebolire significativamente il sistema immunitario e quindi l'interazione con i componenti del facocero può portare a conseguenze molto spiacevoli..

Avvelenamento da celidonia

Molto spesso, quei pazienti che si sono rifiutati di acquistare celidonia in farmacia sono ricoverati in ospedale con avvelenamento acuto del corpo e hanno tentato l'auto-trattamento utilizzando fonti di informazione dubbie (opuscoli, consigli di persone senza istruzione medica, ecc.).

L'intossicazione si verifica a causa della lavorazione e dell'essiccazione improprie dell'erba, in relazione alle quali la quantità di sostanze tossiche non diminuisce, ma, al contrario, sta guadagnando più efficienza.

L'errore principale dei fan di praticare l'autotrattamento è un eccesso significativo del dosaggio per un rapido recupero, tuttavia, queste azioni portano a un problema così significativo come l'avvelenamento da celidonia. Inoltre, può verificarsi intossicazione del corpo se il prodotto era soggetto a conservazione o utilizzo impropri.

Cosa succede se bevi celidonia?

Per molto tempo, l'assunzione di varie variazioni vegetali (tintura, decotto, succo, ecc.) È diventata accettabile sia nella medicina popolare che in quella tradizionale. Alcuni esperti bevono questo rimedio ogni giorno a scopo preventivo, ma l'approccio a questa procedura dovrebbe essere molto responsabile e attento: l'accoglienza dovrebbe essere effettuata esclusivamente dopo la nomina di un medico e il farmaco dovrebbe essere acquistato in farmacia. Una tale scrupolosità del problema è collegata al fatto che è attraverso l'esofago che la maggior parte dei nutrienti entra nel nostro corpo, il che significa che l'assunzione irregolare di decotto, succo o tintura dell'erba può causare non solo avvelenamento con celidonia, ma anche una serie di sintomi che influiscono negativamente sulla salute.

Sintomi di avvelenamento

Se bevi il farmaco o lo applichi esternamente e non ti senti bene, potrebbe significare che sei avvelenato. A supporto di ciò, sarai accompagnato dai seguenti sintomi:

  • malattie nevralgiche: insonnia, nervosismo, indifferenza, ecc.
  • violazione della pelle: eruzione cutanea, desquamazione, secchezza, arrossamento;
  • violazione del tratto digestivo: flatulenza, costipazione, bruciore di stomaco, nausea;
  • violazione della vescica;
  • il problema della percezione visiva, gonfiore delle palpebre;
  • pallore.

Aiuta ad avvelenare

Le persone che circondano la vittima non possono sapere quanto ha preso la medicina e in quali dosaggi, il che significa che il trattamento indipendente del paziente deve essere immediatamente escluso e consultare immediatamente un medico o chiamare un'ambulanza. Non esiste un algoritmo specifico per l'intossicazione con un facocero: questa procedura può essere eseguita solo in un istituto medico. Tuttavia, se si è certi che si sia verificato un avvelenamento da celidonia e che i sintomi lo confermano, è necessario adottare misure immediate.

Se noti segni di avvelenamento e presenza dei suddetti sintomi, dovresti agire immediatamente. Durante l'attesa degli operatori sanitari, è necessario fornire al paziente il primo soccorso per l'avvelenamento:

  • se la sostanza rimane sulla pelle, deve essere lavata via con urgenza;
  • dare al paziente qualcosa da bere che causi un riflesso del vomito - questo è necessario per pulire lo stomaco dai resti di celidonia;
  • Gli assorbenti dovrebbero essere usati;
  • se la persona è incosciente, allora devi provare a riportarlo in sé e girarlo da una parte (in modo che non soffoci sul vomito);
  • nel caso in cui il paziente possa muoversi autonomamente, somministragli un lassativo per rimuovere completamente le tossine dall'intestino;
  • assicurarsi che il paziente non abbia convulsioni o convulsioni;
  • fornire una bevanda stabile per mantenere l'equilibrio idrico.

In condizioni stazionarie, il trattamento per l'avvelenamento da celidonia si verifica in più fasi: in primo luogo, se necessario, viene utilizzata la ventilazione meccanica. Inoltre, vengono tracciati la pressione sanguigna e la normalizzazione delle contrazioni cardiache. Se ci sono convulsioni, vengono utilizzati farmaci speciali per eliminarli. E, naturalmente, viene eseguita una rimozione intensiva delle tossine dal corpo..

Conseguenze per il corpo

L'avvelenamento da celidonia, di norma, comporta una serie di spiacevoli conseguenze. Fondamentalmente, questa è un'esacerbazione di varie malattie e un'interruzione del sistema nervoso. Per evitare risultati negativi per la tua salute, devi solo seguire semplici regole:

  • non superare il dosaggio;
  • non automedicare;
  • tenere il farmaco fuori dalla portata dei bambini e alla temperatura ottimale.

video

Pianta di celidonia: proprietà utili e controindicazioni